Torino, con la Lazio occhio agli inserimenti dalla trequarti e ai calci piazzati

Torino, con la Lazio occhio agli inserimenti dalla trequarti e ai calci piazzati

Temi tattici / I biancocelesti sono fortissimi in fase offensiva, ma in difesa hanno subito già tantissimo gol. Il tridente granata potrebbe far male

di Marco Notaro, @MarcoNotaro17

Il prossimo sfidante del Torino sarà la Lazio di Simone Inzaghi, una squadra molto preparata tatticamente che gioca un calcio spettacolare da vedere e molto fluido. La squadra biancoceleste ha l’attacco più prolifico del campionato che ha realizzato ben 83 reti in 33 partite. Quindi, quali potrebbero essere le mosse di Mazzarri per affrontare una squadra capace di mettere in difficoltà chiunque?

Studiando le manovre della squadra biancoceleste, si possono notare i movimenti spesso adottati dai giocatori per arrivare al tiro o per essere comunque pericolosi sotto porta. Dai match della Lazio, è facile comprendere quanto le incursioni dei trequartisti siano fondamentali nel gioco di Inzaghi , che schiera la formazione con un modulo di 3-4-2-1: tra i più attivi in zona offensiva c’è sicuramente Milinkovic-Savic che, spesso ama avanzare palla al piede. Mazzarri dovrà creare una sorta di gabbia su di lui per limitare i suoi inserimenti e la possibilità di farlo tirare da fuori area.  Il serbo è anche pericolosissimo sui calci piazzati, considerata anche la sua grande forza di testa e occhio anche a De Vrij che ha già segnato 6 gol in campionato. Infine non è da sottovalutare neppure l’opzione del tiro da fuori: è spesso Immobile o Luis Alberto si prendono la responsabilità di calciare da fuori area, creando spesso grandi pericoli. I tre centrali granata dovranno essere in grado di difendere contro un’asse che funziona quasi alla perfezione. Parolo, invece, dovrebbe essere assente e al suo posto dovrebbe giocare il giovane Murgia, molto pericoloso in zona offensiva grazia alla sua grande stazza. Un altro elemento importantissimo e da tenere assolutamente d’occhio è Felipe Anderson, che con la sua velocità e le sue assistenze è in grado di spezzare in due le partite.

D’altro canto, riuscire a far del male alla Lazio non è semplice, ma non è neanche impossibile:  i biancocelesti hanno subito 43 gol in campionato e soffrono in particolare due esecuzioni. La prima è quella del fraseggio stretto e veloce, o le triangolazioni, che spesso e volentieri mandano in confusione la difesa della Lazio: provare ad allargare i tre attaccanti granata e sfruttare degli uno contro uno potrebbe essere una delle giocate a disposizione del Torino. La seconda arma sulla quale puntare è il tiro da fuori area: entrare nell’area di rigore della Lazio è molto complicato, ma invece c’è più spazio al limite dell’area. Toccherà agli uomini di qualità del Toro, come Ljajic o Iago Falque, riuscire a colpire la squadra di Inzaghi.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. prawn - 4 settimane fa

    Ma voi il campionato lo guardate ancora?

    Mi piace= si
    Non mi piace= no

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy