Ljajic sfida la Corea del Sud: c’è la voglia di continuare a segnare

Ljajic sfida la Corea del Sud: c’è la voglia di continuare a segnare

In programma / Il trequartista granata sarà impegnato con la sua Nazionale in un’amichevole, nella quale il ragazzo cerca ancora delle risposte positive

Gli impegni dei giocatori del Torino continuano, in questa pausa per le Nazionali di novembre: dopo il pareggio casalingo dell’Italia contro la Svezia, che ha sancito l’esclusione dal Mondiale per gli azzurri e per Belotti, a scendere in campo oggi sarà la Serbia di Adem Ljajic, che ha già strappato il pass per partecipare alla competizione mondiale, e che in questi giorni continua a prepararsi con delle partite amichevoli. Il match contro la Cina di quattro giorni fa è stato molto positivo, con la squadra serba che ha chiuso il match vincendo per 2-0 lontano dalle mura di casa, con Ljajic che è anche riuscito a tornare al gol con la maglia della sua Nazionale dopo due anni dall’ultima volta.

Serbia v Georgia - FIFA 2018 World Cup Qualifier

La partita contro la Corea del Sud non sarà quindi fondamentale per la Serbia, che disputa una semplice amichevole, ma sarà comunque un test importante in vista del Mondiale: anche per il trequartista del Torino potrebbe essere una gara rilevante, in particolar modo perché il ragazzo ha voglia di trovare continuità anche con la Serbia, dopo aver di fatto preso in mano le redini del gioco del Toro. Alle 12 ci sarà il calcio d’inizio in Corea del Sud, e Adem Ljajic potrebbe anche scendere in campo dal primo minuto, per convincere anche il tecnico serbo a tenerlo in forte considerazione.

Oltre ai motivi personali e nazionali, per Ljajic sarebbe ottimo trovare continuità anche contro la Corea del Sud per tornare a Torino con un buon momento alle spalle, per potersi concentrare a pieno sulla causa granata anche con l’entusiasmo generato dalle buone prestazioni con la propria selezione. Una partita, quindi, da seguire con attenzione, con gli occhi puntati sul fantasista del Toro.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pimpa - 4 giorni fa

    Diciamo pure 15 si e 75 no.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. michelebrillada@gmail.com - 4 giorni fa

    la continuità la deve vavere in campo invece gioca 15 min si e 15 min no

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy