Napoli-Torino, gli azzurri in difficoltà in attacco: Mertens latita, c’è Milik

Napoli-Torino, gli azzurri in difficoltà in attacco: Mertens latita, c’è Milik

Focus on / Il belga non segna dal 3 marzo scorso, Sarri valuta la possibilità Milik dal primo minuto

di Nicolò Muggianu

Insigne, Mertens e Callejon: il Napoli prepara i “tre folletti” in vista del Torino. Domenica pomeriggio alle 15.00 andrà in scena allo Stadio San Polo, il match valevole per il trentaseiesimo turno di Serie A tra Napoli e Torino. La squadra di Maurizio Sarri si gioca il tutto per tutto: dopo il brutto stop di Firenze gli azzurri si ritrovano, a due giornate dal termine, a quattro lunghezze dalla Juventus capolista. Tanti, forse troppi punti per sperare nello Scudetto; ma domenica i partenopei avranno un solo risultato a disposizione: la vittoria.

ASTINENZA – Dopo aver rimediato un 1-3, un 5-0 e un 3-5 negli ultimi tre precedenti, i granata si domandano le probabili scelte offensive del Napoli. A guidare l’attacco ci sarà Lorenzo Insigne: lo “scugnizzo” partenopeo si è dimostrato il più continuo negli ultimi incontri di campionato ed è pronto a prendersi carico dell’intero reparto. Al centro, invece, potrebbe toccare Dries Mertens. Il talento belga, capace di segnare 5 reti nelle ultime tre partite contro il Torino, sta attraversando un periodo complicato dal punto di vista realizzativo. Il gol manca dal 3 marzo scorso (sconfitta per 2-4 contro la Roma): il numero 14 azzurro non segna da otto settimane e, dopo le ultime prestazioni deludenti, adesso rischia di perdere il posto.

LEGGI ANCHE: Luciano Castellini: “Sirigu, ascolta il Giaguaro, resta al Toro a vita”

SSC Napoli v AC ChievoVerona - Serie A

ARIETE – Anche per questo motivo avanzano le quotazioni di Arek Milik. L’attaccante polacco è stato tra i migliori in campo nelle ultime uscite stagionali: due reti pesantissime – contro Udinese e Chievo Verona – e una traversa in rovesciata colma di rimpianti nel pareggio di Reggio Emilia contro il Sassuolo. Dopo alcune gare da subentrante per l’ex Ajax potrebbe essere arrivato il momento della chance dal 1′: i numeri sono dalla sua parte e, considerata anche la classifica, contro il Torino potrebbe arrivare il suo momento. Un potenziale grattacapo non da poco per Nkoulou e compagni. Sarri ci pensa.

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. SiculoGranataSempre - 3 settimane fa

    È la squadra che tatticamente ci mette più in difficoltà. Tengono sempre le linee strette e hanno centrocampisti di altissimo livello. Con la nostra qualità a centrocampo da serie B, facciamo fatica a passare tra quelle linee. Sarà durissima. Ma se almeno perdere servisse a qualcosa in tema di scudetto, chiancemu cu n’occhiu sulu…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy