Inter-Torino, le variabili Nazionali: minutaggio, esiti e distanze differenti

Inter-Torino, le variabili Nazionali: minutaggio, esiti e distanze differenti

Giocatori a confronto / Ventura e Mancini lavorano aspettando il rientro dei rispettivi convocati: sudamericani inevitabilmente ultimi

1 Commento

Terminati gli impegni con le rispettive selezioni, tutti i Nazionali stanno in queste ore facendo ritorno alla casa base per tornare a disposizione dei propri tecnici di club e rientrare, se non direttamente nell’11 titolare, nell’elenco dei convocati per l’imminente impegno di campionato: questo vale ovviamente anche per i componenti delle rose di Torino ed Inter che puntano a tornare reclutabili da Giampiero Ventura e Roberto Mancini. Se per alcuni, vista l’importanza ricoperta all’interno della rosa e la trasferte nazionali non troppo dispendiose in termine di energie, il ritorno in campo con la maglia del club sembra perlomeno plausibile, altri potrebbero riscontrare maggiori difficoltà per via del pochissimo tempo a disposizione per preparare l’importante incontro. Andiamo a vedere nel dettaglio il confronto.

Serbia v Portugal - UEFA EURO 2016 Qualifier
Il nerazzurro Ljajic in azione con la maglia della Serbia

L’Inter per questa pausa ha “prestato” alle Nazionali ben dieci giocatori, dei quali quindi Mancini ha dovuto fare a meno finora per preparare la sfida ai granata; Torino che, dal canto suo, ha rinunciato a sei elementi della propria rosa. Impegni amichevoli per cinque nerazzurri (Brozovic, Perisic, Jovetic, Ljajic ed Eder) e per due granata, Glik e Maksimovic. I due croati di Mancini (Brozovic e Perisic) si sono messi in mostra con la maglia della propria selezione nel corso delle amichevoli contro Israele ed Ungheria: in entrambe le occasioni sono partiti titolari e sono rimasti in campo fino al termine della sfida, ed in particolare son stati grandi protagonisti del primo impegno firmando la vittoria croata con una rete a testa (2-0 infatti il risultato finale) Nemmeno un minuto invece per Jovetic nelle due amichevoli giocate dal suo Montenegro contro Grecia e Bielorussia.

Kamil Glik, capitano del Torino convocato dalla nazionale polacca
Kamil Glik, capitano del Torino e ormai perno della nazionale polacca

Capitolo Serbia: Ljaijc e Maksimovic, domenica sera nuovamente avversari ma nel corso di questa sosta compagni di squadra, hanno affrontato Polonia ed Estonia con risultati opposti: in ogni caso impegni giocati di fatto interamente sia dal nerazzurro (che contro i polacchi ha colpito una traversa) che dal granata (sostituito solamente al minuto 92’ della prima sfida per un fastidio muscolare successivamente rientrato) Proprio a proposito di Polonia, Kamil Glik in campo dal primo all’ultimo minuto nelle amichevoli contro Serbia e Finlandia, ammonito nella seconda. Infine Eder: la punta di Mancini è stata convocata dal ct Conte ed ha vestito la maglia azzurra nell’impegno contro la Spagna, partendo da titolare e venendo sostituito al minuto 51; solamente panchina invece nella sfida alla Germania.

Acquah
Qualificazioni alla prossima coppa d’Africa per il Ghana di Afriyie Acquah

Un giocatore a testa è stato poi impegnato per le qualificazioni al prossimo Europeo Under 21: il capitano degli azzurrini Benassi ha disputato interamente sia la partita contro l’Irlanda, segnando anche una grande rete, sia quella contro Andorra. In casa nerazzurra invece l’elemento in questione è il giovane attaccante Manaj: anche per l’albanese maglia da titolare e minutaggio totale contro Grecia ed Ungheria (contro la quale il bomber è andato a segno) Per quanto riguarda invece le qualificazioni alla prossima Coppa d’Africa, il Ghana ha convocato il granata Acquah per il doppio impegno contro il Mozambico che ha visto trionfare la Nazionale del centrocampista del Torino.

miranda murillo
Miranda-Murillo, colonne difensive di Brasile e Colombia

Infine, la questione sudamericani: tre quelli dell’Inter, due da parte del Torino impegnati nelle qualificazioni al prossimo Mondiale. Indipendentemente dall’impegno sul terreno di gioco nel corso di questa sosta, saranno questi gli ultimi giocatori a tornare a disposizione dei due tecnici per questioni di distanza e dunque a costituire i “casi” più delicati: titolarissimi Medel e Miranda rispettivamente con Cile e Brasile, impegnato solamente nella sfida alla Bolivia Murillo (colombiano) che è stato invece fatto rifiatare contro l’Ecuador. In casa granata, pausa positiva per Martinez: il venezuelano ottiene la maglia da titolare sia contro il Perù, sostituito poi al 70’, che contro il Cile rimanendo invece in campo fino al fischio finale. Viaggio “inutile” sotto questo punto di vista invece per Gaston Silva, che non ha trovato spazio nemmeno per un minuto con il suo Uruguay.

Torino FC v FC Internazionale Milano - Serie A
Duello Nagatomo-Gaston Silva: entrambi convocati dalle rispettive Nazionali

In casa nerazzurra, per distanza e durata del tragitto, ai sudamericani si aggiunge anche il terzino Nagatomo: titolare negli impegni del Giappone contro Afghanistan e Siria (entrambi dominati e vinti per 5-0) sarà uno degli ultimi a far ritorno alla corte di Mancini. Torino ed Inter preparano l’importante impegno di domenica sera, attendendo il rientro dei rispettivi nazionali e valutandone le condizioni nell’ottica di una convocazione.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. aterreno - 1 anno fa

    Ma perche’ dovete descrive la pausa di Martinez positiva? 70 minuti senza un goal, cosa ha fatto piu’ di Glik?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy