Italia-Finlandia 2-0: buona la prima per gli Azzurri. Sirigu in panchina, Izzo in tribuna

Italia-Finlandia 2-0: buona la prima per gli Azzurri. Sirigu in panchina, Izzo in tribuna

Nazionale / Gli Azzurri battono la Finlandia grazie alle reti di Barella e Kean

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Inizia bene l’avventura che porterà degli Azzurri agli Europei del 2020, con la Nazionale allenata da Mancini che alla Dacia Arena di Udine ha fatto il suo debutto nel girone di qualificazione per l’accesso alla fase finale di Euro 2020 con una vittoria.

LA GARA – La partita si mette subito bene per gli Azzurri, quando al 7′ Barella sblocca il risultato con un tiro dalla distanza deviato da Vaisanen. Per tutto il resto dell’incontro la Nazionale riesce tranquillamente a gestire il vantaggio contenendo gli uomini di Kanerva senza tuttavia riuscire a pungere ulteriormente gli avversari. Nella gara, che ha visto gli Azzurri padroni del campo, non si sono registrati interventi troppo duri: unica sanzione è rappresentata dai gialli dati dal direttore di gara, l’israeliano Orel Grinfeld, agli azzurri Verratti (per proteste) e Piccini ed al finlandese Sparv (per un intervento ai danni di Chiellini). Al 74′ poi, finalmente gli uomini allenati dal CT Mancini trovano il raddoppio con Moise Kean, che ispirato dal filtrante di Immobile, non lascia scampo a Hradecky. Nei minuti finali, sfortunata traversa di Quagliarella, subentrato ad Immobile.

I GRANATA – Dopo la tanto attesa – e meritata – convocazione, Izzo è stato escluso dalla lista dei partecipanti alla gara contro i finlandesi comunicata all’UEFA: accomodatosi in tribuna insieme a Perin, Cristante e Lasagna (Mancini si è privato quindi di un uomo per reparto), per lui slitta quindi la data dell’esordio con la maglia azzurra. Tra i pali invece stasera è toccato a Donnarumma, mentre Sirigu, che è protagonista fin qui di un’ottima stagione in maglia granata, è rimasto in panchina.

ITALIA-FINLANDIA 2-0

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Piccini, Bonucci, Chiellini, Biraghi; Barella, Jorginho, Verratti; Kean, Immobile, Bernardeschi. Ct. Mancini

FINLANDIA (5-3-1-1): Hradecky; Granlund, Toivio, Vaisanen, Arajuuri, Pirinen; Lod, Sparv, Kamara; Hämäläinen; Pukki. Ct. Kanerva

RETI: 7′ Barella, 74′ Kean

15 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. torracofabi_13706409 - 2 mesi fa

    A me è parsa una partita di basso profilo contro un avversario debole, con convocazioni come al solito pilotate…… D’altronde quando è entrato un ‘giocatore di calcio’, in due minuti ha impegnato seriamente il portiere avversario ed ha preso un legno……..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Marco59 - 2 mesi fa

    La cosa migliore da fare, in un sistema sporco e corrotto come quello della nazionale italiana, con un leccaculo come allenatore, servi e succubi dei mascalzoni strisciati e dei loro “desiderata”, sarebbe quella di rifiutare la convocazione e rispedirla al mittente.

    Nulla è più falso e squallido che la nazionale italiana e l’ambiente che lo circonda.

    Ragazzi, non macchiatevi di questo sudiciume e, quando vi convocano, rispondete, “no grazie”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Torello di Romagna - 2 mesi fa

    Buona la prima ?
    Ma se di fronte ci fosse stato il dopolavoro ferroviario avrebbero reato piu’ problemi …..
    Convocazioni , come sempre , imposte …. per fortuna che era fondamentale essere titolari nel proprio club (Spinazzola chiamato e subito messo in campo dopo una presenza in campionato , Kean dopo 2 presenze , Grifo , Lasagna al forno , Piccini …)
    Suvvia sistema ridicolo ….. e pontifichiamo la vittoria contro la temibile Finlandia …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. tric - 2 mesi fa

    La Finlandia, 59esima del ranking, ha giocato molto meglio di noi. Per fortuna abbiamo trovato un gol con una deviazione. Penosi, ma con il Lichtestein possiamo farcela ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. silviot64 - 2 mesi fa

    È la solita questione che si perde in tempi lontani. Perfino nella seconda metà degli anni 70 quando il Toro era fortissimo i nostri trovarono difficoltà a giocare in nazionale. Solo Zac e Ciccio (ma nell’82 non era più nostro) ebbero una certa continuità. Gli altri, in primis Pupi e il Poeta, la videro a sprazzi. Mi sbaglierò, ma il Gallo lo vedo già ai margini, se parla di qualcuno che non c’è il ct si riferisce a Balotelli. Maggiori possibilità per Izzo, nonostante la tribuna. Ma sarà dura anche per lui e la difesa a 4 non lo aiuta. Riguardo al portiere, è un ruolo dove raramente si cambia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13814870 - 2 mesi fa

    buona la prima??? per aver vinto con la Finlandia??? ad un certo punto mi sono addormentata tanto era l’entusiasmo….poi se penso che andremo anche in Cina a giocare partite per soldi…li passa la voglia di interessarsi ancora di calcio. Cosa vuol dire convocare qualcuno e metterlo in tribuna??? Uno schifo totale. Vomitevole. Altro che sudditanza..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Garnet Bull - 2 mesi fa

    Stilista incompetente servo dei grandi piteri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. ACT1906 - 2 mesi fa

    Se posso permettermi, non credo di cadere nel volgare, se ognuno di noi, quando liberamente esprimere la sua rispettabilissima opinione, quando cita una certa “squadra” la chiamasse con il suo vero nome ovvero a mio parere MERDE,nulla più, anzi nome e cognome, SCHIFOSSIME MERDE
    FORZA TORO!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Calogero - 2 mesi fa

    Sudditanza Juventus è cristallino come l’acqua, come l’aria che respiriamo, come sempre direi. Se ci sono calciatori esperti quelli sono per forza di cose della Juve, se ci sono promesse quelle sono palesemente della (Vecchia “Signora”). Mancini è soltanto uno dei tanti parassiti che abbraccia il sistema che prevede la leadership juventina. In serie A ci sono 19 squadre che continuano ad accettare senza mai attuare una protesta seria contro questa mafia economica che di sport ha ben poco…Tutti lo vedono ma nessuno lo rivendica, 19 tifoserie rosicano a benefico dei soliti noti con il pigiama a righe…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-13963758 - 2 mesi fa

    Buona la prima????? È uno scherzo, Reda, ci prendete per il cuxo???? neanche in serie c giocano così di mrd. pietosi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. sergiovatta70 - 2 mesi fa

    Mancini è vergognoso ed è riuscito a farmi passare la voglia, che prima era tanta, di vedere la Nazionale.
    Queste convocazioni sono palesemente al servizio di un certo club. Mandragora era stato convocato quando di proprietà Juve giusto in tempo per giustificare, anche se solo per i media, i 20 mln che l’Udinese avrebbe speso di li a poco per acquistarlo, salvo non convocarlo più. Chiama Kean, e lo fa pure partire titolare, che ha giocato una sola volta in A quest’anno a scapito di Belotti ma anche, che so, di un Cutrone. Izzo e Sirigu sì che si sono meritati la convocazione a suon di prestazioni eccellenti e costanti ma non vengono fatti giocare… E intanto Kean si vede raddoppiato il valore. Che senso hanno queste convocazioni?? Quagliarella ultra trentacinquenne che non giocava in Nazionale da 10 anni cosa mi rappresenta???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Toro 8 Scudetti - 2 mesi fa

      Concetto da me già espresso In altro post pertanto non posso che condividere. Mandragora me l’ero scordato, bravo. Aggiungo che ormai tutto il sistema è al servizio del Venaria Calcio. È tutto alla luce del sole come Sturaro dato al Genoa per 10 mln e, guarda un po’, poi giochi col Genoa e perdi, strano..
      Ora riescono a far fare pubblicità pure al Venaria femminile. Quando si crea un sistema mafioso del genere la colpa è di tutti, istituzioni
      società avversarie che chinano la testa e anche i tifosi che passivamente hanno reso possibile che ciò accadesse.
      Personalmente ho perso interesse nel calcio, guardo solo più le partite del nostro Toro di cui sono innamorato e non posso fare a meno, ma per il resto, nazionale compresa me ne strafrego

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. sergiovatta70 - 2 mesi fa

        condivido al 100%.
        Per chi ha dubbi consiglio di andarsi a leggere la storia degli Agnelli, quella vera non quella scritta da loro…, dalla nascita della Fiat ad oggi. Penso che si possa “perlomeno” dire che mal sopportano la concorrenza. Alcune organizzazioni criminali almeno accettano di dividere il “bottino” stringendo alleanze con gli avversari…. loro no!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. sergiovatta70 - 2 mesi fa

    Mancini è vergognoso ed è riuscito a farmi passare la voglia, che prima era tanta, di vedere la Nazionale.
    Queste convocazioni sono palesemente al servizio di un certo club. Mandragora era stato convocato quando di proprietà Juve giusto in tempo per giustificare, anche se solo per i media, i 20 mln che l’Udinese avrebbe speso di li a poco per acquistarlo, salvo non convocarlo più. Chiama Kean, e lo fa pure partire titolare, che ha giocato una sola volta in A quest’anno a scapito di Belotti ma anche, che so, di un Cutrone. Izzo e Sirigu sì che si sono meritati la convocazione a suon di prestazioni eccellenti e costanti ma non vengono fatti giocare… E intanto Kean si vede raddoppiato il valore.
    Che senso hanno queste convocazioni?? poi chiama Quagliarella che è ultra trentacinquenne. avrebbe avuto senso solo se fosse uno che ha sempre giocato in Nazionale per dare continuità e fare da chioccia ma così…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. ddavide69 - 2 mesi fa

    Izzo in tribuna. Cosa lo ha portato a fare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy