Nazionali, Serbia-Bolivia: a Ljajic serve cambiare marcia

Nazionali, Serbia-Bolivia: a Ljajic serve cambiare marcia

Nazionale / Alle 18 gli uomini di Krstajic sfideranno la Bolivia: il fantasista granata vuole ritagliarsi un ruolo da protagonista

di Redazione Toro News

Amichevole internazionale in vista per la Serbia di Adem Ljajic che questa sera affronterà la Bolivia. Appuntamento alle ore 18:00 presso lo Stadion Graz Liebenaum, a Graz in Austria, dove gli uomini di Mladen Krstajic affronteranno quelli di César Farías. Prosegue dunque il percorso di avvicinamento al Mondiale di Russia 2018 per la selezione serba, già sorteggiata nel gruppo E con Brasile, Svizzera e Costa Rica.

Serbia-Cile 0-1: Ljajic titolare, prestazione scialba e sostituzione all’intervallo

LJAJIC – Un ottimo esame per Ljajic e compagni, che servirà a testare la condizione psicofisica della squadra a poche settimane dall’esordio Mondiale. Un’ottima occasione anche per il fantasista di proprietà del Torino che, in attesa dell’esordio in Coppa del Mondo fissato il 17 giugno contro la Costa Rica, dovrà sfruttare al meglio queste amichevoli per dimostrare al ct Krstajic di meritare uno spazio importante anche in vista della maggiore competizione internazionale. Ci sono buone possibilità di vederlo in campo dal 1′ nel 4-2-3-1 serbo. Per lui probabile un ruolo da trequartista centrale al fianco di Tadic e Milinkovic-Savic.

RISCATTO – Una partita, quella di quest’oggi, che servirà alla selezione serba per provare a dimenticare la brutta sconfitta contro il Cile del 4 giugno scorso. Anche Ljajic in quell’occasione non fu impeccabile, per usare un eufemismo. Il numero 10 del Torino, sceso in campo dal 1′, si rese protagonista di una prestazione scialba: doveva dare una marcia in più al reparto offensivo, ma si perse invece nell’anonimato del match, venendo sostituito all’intervallo da Sergej Milinkovic-Savic. Questa sera i due potrebbero giocare insieme, entrambi dal 1′. Sarebbe un bell’attestato di stima da parte del ct Krstajic per Ljajic che, nonostante l’ultima prestazione tutt’altro che esaltante, ora vuole provare a riprendersi la Serbia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy