Quagliarella-Borriello, i bomber che non perdono il vizio del goal

Quagliarella-Borriello, i bomber che non perdono il vizio del goal

Carpi-Torino / Quagliarella e Boriello, un avvio di stagione strepitoso e tanta voglia di segnare

1 Commento
Quagliarella in Torino-Sampdoria 2-0

A volte si ritrovano…. E già, Marco Borriello e Fabio Quagliarella questa sera proveranno a marchiare con un loro sigillo il match tra Carpi e Torino. Il primo, acquistato nel corso di questa sessione estiva di mercato ha risposto presente fin dalle prime uscite stagionali con la squadra emiliana, siglando la rete che ha regalato il primo punto in Serie A al Carpi, contro il Palermo. Ora l’attaccante italiano è pronto a pungere anche la retroguardia del Torino, ma dovrà fare i conti anche con un suo rivale ed ex compagno di squadra: Fabio Quagliarella. La punta granata ha infatti iniziato la sua stagione nel migliore dei modi, siglando reti pesantissime. Entrambi bravi nel gioco aereo, ma anche palla a terra, sembrano non aver perso il fiuto del goal, anzi, le statistiche parlano chiaro e i numeri sono tutti dalla loro parte. Dunque per entrambe le difese non sarà una serata facile, con le due punte pronte a far sognare la propria squadra.

Quagliarella pagelle
Fabio Quagliarella durante Chievo-Torino

 

QUAGLIARELLA E I NUMERI DA BOMBER – Nato a Castellamare di Stabia, Fabio Quagliarella nonostante gli ormai già 32 anni sembra non aver perso il fiuto del bomber. I numeri parlano chiaro, 630’ giocati tra campionato e Coppa Italia, con 7 presenze totali (6 in Serie A, 1 nella coppa nazionale) e 4 goal messi a segno. Numeri importanti, che fanno di lui uno dei migliori attaccanti di questa stagione 2015-16, anche per minuti giocati. Infatti Quagliarella ha sempre disputato i 90’ di ogni match giocato in questa stagione e col Carpi ora cerca la “manita”.

borriello

 

BORRIELLO L’ATTACCANTE DAI GOAL PESANTI – 210’ giocati in sole quattro partite, ma il dato da tenere in considerazione sono i due goal siglati da Borriello al suo ritorno in Serie A. Nel pareggio col Palermo al “Barbera”, all’esordio con la maglia del Carpi, gli sono bastati una manciata di secondi per mettere il sigillo sulla partita e far conquistare al Carpi il suo primo punto in Serie A. Il fiuto per il goal non manca, e tre partite dopo si ripete contro la sua ex Roma, alla quale sigla una rete vana ai fini del risultato, ma che lo proiettano al match di questa sera con la consapevolezza di poter dare ancora tanto e soprattutto scalare la classifica marcatori.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Papa Urbano I - 2 anni fa

    …attenzione a Boriello…non è per niente bollito…anzi…con la Roma era l’ unico che reggeva il duello in campo e spesso è anche andato via + volte ai difensori della Roma…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy