Verona, a centrocampo Viviani è pronto per sostituire Hallfredsson

Verona, a centrocampo Viviani è pronto per sostituire Hallfredsson

Il prodotto del vivaio romanista dovrebbe prendere il posto dell’islandese infortunato nella linea a tre di Mandorlini. Lui agirà da regista, al suo fianco sono confermati Sala e Greco.

2 commenti

Un pareggio e una sconfitta: è questo il non esaltante bilancio dell’Hellas Verona nelle prime due uscite di questo campionato. Dopo l’incoraggiante 1-1 della prima giornata quando gli uomini di Mandorlini in casa avevano fermato la Roma, rischiando anche di trovare una clamorosa vittoria, è arrivata infatti la sconfitta di Marassi contro il Genoa che ha raffreddato gli entusiasmi e che ha creato pure qualche problema (neanche tanto piccolo) di formazione al tecnico degli scaligeri a centrocampo.

INFORTUNIO HALLFREDSSON –  Nel corso della partita infatti si è infatti infortunato Emil Hallfredsson, uno dei pilastri del centrocampo dei veneti. L’islandese, che in questi giorni ha festeggiato a distanza la storica qualificazione dei suoi compagni di Nazionale agli Europei del 2016, ha infatti accusato un problema ai tendini del ginocchio sinistro e salvo miracoli salterà la partita contro il Torino.

Hellas Verona FC v AS Roma - Serie A
Hallfredsson in azione nella prima giornata di questo campionato, Verona-Roma. Sette giorni dopo, contro il Genoa, l’infortunio (foto: Getty Images)

MANDORLINI PUNTA SU VIVIANI – Il centrocampo veronese perde così uno dei suoi protagonisti; Mandorlini infatti nelle tre uscite ufficiali della sua squadra in questa stagione (una di Coppa Italia e due di campionato) ha sempre schierato la linea mediana a tre, affidandosi sempre agli stessi interpreti: Sala, Greco e Hallfredsson. L’unica differenza è stata l’aggiunta, nella sfida di coppa contro il Foggia, di un trequartista, Siligardi in quel caso, a sostegno delle due punte. L’esperimento però è stato per il momento accantonato e in campionato i gialloblù si sono sempre schierati con il 4-3-3, modulo che dovrebbe essere adottato anche domenica. Sala e Greco saranno presumibilmente confermati, ma la presenza di Viviani modificherà le posizioni dei giocatori: l’ex Latina agirà come regista mentre i suoi due compagni saranno schierati come mezze ali, Greco a sinistra e Sala a destra.

3822 5378 Mandorliniii
Il tecnico dell’Hellas Verona, Mandorlini

Il centrocampista, cresciuto nelle giovanili della Roma insieme proprio a Greco, sembra aver ormai messo alle spalle i problemi fisici che gli hanno impedito di svolgere al meglio la preparazione e proprio a Marassi ha preso il posto di Hallfredsson quando l’islandese si è fatto male. Facile immaginare che possa toccare quindi a lui sostituirlo contro il Toro. Una sfida importante e da non sbagliare per gli scaligeri che inseguono la prima vittoria in campionato.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. LoviR - 2 anni fa

    Baselli fai vedre che sei meglio di Viviani! FORZA!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. dbGranata - 2 anni fa

    Halfredsson è davvero un centrocampista forte, ricordo che anni fa l’avrei voluto fortissimamente al Toro. Poi non ci fu che un “pour parler” e non se ne fece nulla. Per il Verona sarà una defezione importante ma anche noi abbiamo una defezione importante come Maksimovic quindi sarà uno svantaggio pareggiato appieno.
    Viviani è poi un giovane che a me piace tantissimo, penso il Verona abbia fatto un fantastico acquisto con lui. Noi abbiamo Prcic che spero si dimostrerà in grado di fare il regista, ma questo giovane l’avrei voluto tantissimo. Però insomma, quest’anno la campagna acquisti ha fatto scelte e normalmente alcuni anche se interessanti non arrivano. Sono convinto della validità della squadra e spero che contro il Verona ci sia una buona prestazione perché trovo che sia una squadra impostata, forte e che gioca Bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy