Allievi, il Torino suona la nona sinfonia: Livorno battuto 3-0

Allievi, il Torino suona la nona sinfonia: Livorno battuto 3-0

Allievi Nazionali, Torino – Livorno 3-0 / Menabò, De Luca e Nacci stendono i toscani: è la nona vittoria consecutiva

 

Non si vogliono proprio fermare, gli Allievi Nazionali del Torino (1998) di mister Andrea Menghini, che superano il Livorno in casa con un comodo 3-0 e mettono a segno la nona vittoria consecutiva, che li mantiene in testa al Girone A della categoria. Davanti al Direttore Generale Antonio Comi, al Responsabile del Settore Giovanile Massimo Bava e anche al cappellano del Toro don Aldo Rabino, accorsi a vedere la squadra più sorprendente del vivaio granata, i granata non devono sudare sette camicie per avere la meglio (come da pronostico) su un discreto Livorno, non rassegnato fanalino di coda del campionato.

Menghini conferma quella che ormai è la sua formazione tipo: 4-3-3 offensivo con il tridente di peso De Luca – Menabò – Tobaldo, e Rossetti, Kouakou e Celestri a dettar legge a centrocampo.

Dopo pochi minuti il Toro rischia: Rivoira regala palla ad Ettajani, che chiama Reinaudo al grande intervento. I granata si ricompongono subito e iniziano a spingere con i “tre tenori” dell’attacco, decisi a far subito loro il risultato. Prima Tobaldo anticipa tutti in area ma mette fuori, poi De Luca spedisce alta di poco una bella incornata, infine è Menabò a sbloccare il risultato: servito centralmente da De Luca, scavalca Romboli con un lob e fa 1-0.
Nella fase centrale del primo tempo, però, il Livorno mette in campo un apprezzabile tono agonistico e, con molta aggressività, impedisce ai granata (che dal canto loro non sono precisissimi nell’impostazione) di costruire gioco, e provano anche ad avvicinarsi alla porta di Reinaudo, senza però riuscirci davvero. E al 30′ poi ci pensa De Luca a spiegare la differenza in classifica, arrivando prima di tutti su un traversone da palla inattiva di Celestri e insaccando il raddoppio.

Sotto di due gol, il Livorno non demorde: è l’ispiratissimo Nigiotti, interessante ala destra, a impegnare due volte un attento Reinaudo e a servire un assist per il neoentrato Marinelli, che colpisce un palo esterno, nei primi dieci minuti della ripresa. Il Torino però riprende in fretta in mano la situazione e va vicino al terzo gol intorno al quarto d’ora, prima con Sottil (trequartista figlio di Andrea classe 1999, all’esordio nella categoria) e poi con un destro potente di De Luca che impatta sulla traversa. Da lì in poi il Torino gestisce il campo con autorità, non rischiando più nulla, e potrebbe segnare anche il terzo gol al 32′, quando Duguet si lancia bene in velocità ma poi “sbuccia” il tiro di destro. Appuntamento col tris solo rinviato al penultimo minuto di gioco, quando Nacci è bravo ad incunearsi in area, resistere agli attacchi di Salemmo e insaccare.

Continua quindi la fantastica avventura di questi Allievi granata. La squadra gira bene, gioca a memoria e ora pensa davvero in grande: la qualificazione diretta alle Final Eight di categoria è alla portata di un gruppo che l’anno prossimo vedrà molti dei suoi elementi approdare in Primavera. Per ora, il primato a pari merito con la Juventus (vittoriosa di misura a Sassuolo) regge…

TORINO – LIVORNO 3-0
Marcatori: pt 7′ Menabò, 30′ De Luca: st 39′ Nacci

TORINO (4-3-3): Reinaudo; Ficco, Rivoira (st 17′ Ferrari), Auriletto (st 37′ Romana), Giraudo (st 12′ Gili Borghet); Rossetti, Celestri (st 9′ Tuzza), Kouakou; Menabò (st 6′ Sottil), De Luca (st 17′ Nacci), Tobaldo (st 6′ Duguet). A disposizione: Cucchietti, Mazzola. Allenatore: Andrea Menghini

LIVORNO (4-4-2): Romboli; Salemmo, Vittorini (st 23′ Bani), Benassai, Moriconi (st 32′ Balleri); Nigiotti, Guastapaglia (st 32′ Amore), De Wit (st 17′ Dell’Aversana), Sagnini; Ettajani (st 25′ Lenzi), De Paula (5′ st Marinelli). A disposizione: Cesetti. Allenatore: Stefano Brondi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy