Allievi, la final-eight è più vicina

Allievi, la final-eight è più vicina

Il Parma battuto in casa propria e la consapevolezza di avere il traguardo della final-eight a portata di mano. Moreno Longo e i suoi ragazzi non potevano sperare di avere un risveglio migliore questa mattina. Gli Allievi del Toro, grazie al 2-1 ottentuo in terra emiliana, hanno messo una seria ipoteca sulla qualificazione alla fase finale del campionato. Non male per una squadra che fino a poco tempo fa era considerata da molti “alla frutta”….

Il Parma battuto in casa propria e la consapevolezza di avere il traguardo della final-eight a portata di mano. Moreno Longo e i suoi ragazzi non potevano sperare di avere un risveglio migliore questa mattina. Gli Allievi del Toro, grazie al 2-1 ottentuo in terra emiliana, hanno messo una seria ipoteca sulla qualificazione alla fase finale del campionato. Non male per una squadra che fino a poco tempo fa era considerata da molti “alla frutta”. I ragazzi di Longo hanno invece dimostato di avere ancora fame di vittorie e di poter dire ancora la loro in questo finale di stagione. A sorprendere sono stati principalmente quei giocatori che durante tutto l’anno avevano trovato meno spazio, un esempio è dato da Da Silva Barbosa autore del primo gol granata al Parma.
Domenica prossima i ragazzi di Longo dovranno stare attenti a non commettere l’errore di credere di avere la qualificazione già in tasca, la final-eight di Chianciano Terme, che ora sembra essere un po’ più vicina, potrebbe in quel caso allontanarsi. L’ultima volta che gli Allievi granata sono entrati a far parte del gruppo delle otto finaliste, fu due stagioni fa. Quello era il Toro allenato da Asta che poteva disporre di giocatori del calibro di Comi, Benedetti e Scaglia, tra i migliori della loro annata nel panorama italiano. Quella squadra, così come l’attuale formazione degli Allievi, nel suo cammino verso la final-eight incontrò il Parma. La compagine di Moreno Longo, di Gatto, di Firriolo e di Cibrario, per citarne solo alcuni, ha ora la possibilità, eliminado proprio i gialloblù, di eguagliare, se non addirittura superare, il gruppo dei ’92 di Antonino Asta. Meno male che c’è chi li dava per finiti.

 

(foto M. Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy