Allievi Nazionali / Torino, parla Menghini: “Risultati logica conseguenza del lavoro”

Allievi Nazionali / Torino, parla Menghini: “Risultati logica conseguenza del lavoro”

Allievi Nazionali, Torino – Livorno 3-0 / Le parole del tecnico granata dopo la vittoria sul Livorno: “C’è una Società che sta lavorando in modo egregio, dal Presidente alla Scuola Calcio”

 

Ha parlato ai nostri microfoni un soddisfatto Andrea Menghini, dopo la vittoria dei suoi Allievi Nazionali per 3-0 sul Livorno, che vale la nona vittoria consecutiva. “I risultati sono la logica conseguenza del lavoro che svolgono giornalmente questi ragazzi. Le vittorie non sono mai figlie del caso, ma frutto dell’applicazione e della crescita che stanno avendo questi ragazzi. Oggi abbiamo vinto contro un Livorno che è penalizzato tantissimo dalla classifica, ma si è dimostrato una squadra con dei valori: ciò significa che il campionato è di buon livello, appassionante e interessante, e vincere tutte queste partite non può che farci onore e renderci soddisfatti del nostro lavoro”.

Ormai a partire titolari sono sempre gli stessi undici: è un fattore che ha contribuito a questo filotto di risultati così importanti? La squadra gioca a memoria… “Se al momento giocano questi ragazzi è perché sono quelli che, ora come ora, riescono a dare qualcosa in più. Ma tengo a sottolineare il fatto che dispongo di un gruppo di 23 ragazzi che godono tutti della stessa considerazione. Anche oggi i ragazzi che sono subentrati nella ripresa lo hanno fatto col giusto spirito e nel migliore dei modi. Ne terrò conto”

Oltre ai risultati della Prima Squadra, c’è un Settore Giovanile che conta su squadre competitive in ogni categoria: “C’è una società che sta lavorando in modo livello. A partire dal Presidente, passando per la Prima Squadra con Petrachi e Ventura, fino al Settore Giovanile con tutti gli allenatori, da Moreno Longo in giù. I risultati, come detto, non sono mai figli del caso ma di come si lavora”.

La chiosa finale sugli obiettivi di questi mesi finali di campionato: “Abbiamo grossi impegni, tornei importanti, il finale di campionato, le eventuali Final Eight. Saranno mesi appassionanti: il primo obiettivo però è la crescita di questi ragazzi, prima come uomini e poi come giocatori”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy