Berretti / Torino di un altro livello: 4-1 alla Feralpi Salò e primo posto finale vicino

Berretti / Torino di un altro livello: 4-1 alla Feralpi Salò e primo posto finale vicino

Berretti, Torino – Feralpi Salò 4-1 / I granata di Migliaccio surclassano i rivali lombardi nello scontro diretto, ricacciandoli a -4 a tre giornate dalla fine

 

In una delle partite più importanti della stagione la Berretti del Torino si conferma di un altro livello rispetto alle squadre del proprio girone di campionato.  Al “Don Mosso” di Venaria è andato oggi in scena lo scontro diretto tra i granata primi e i lombardi della Feralpi Salò, allenati da Aimo Diana, secondi staccati di un punto. L’affermazione dei granata è stata netta: un 4-1, frutto di un grande secondo tempo che ha visto i granata trovare tre reti dopo il risultato di parità con cui si era arrivati all’intervallo.

I granata hanno trovato il vantaggio al 12′ con Sallustio, subendo poi il pari poco prima del l’intervallo. I 1997 del Torino sono poi entrati in campo con decisione nella ripresa, fornendo una prestazione che sicuramente è stata degna della grande stagione fin qui condotta, trovando subito il nuovo vantaggio con il bomber Martino e difendendosi con ordine, per poi approfittare degli spazi lasciati dai lombardi colpendo due volte negli ultimi minuti, prima con Tindo e poi con Graziano. Proprio il biondo centrocampista classe 1995 –  cui Ventura ha concesso l’esordio in Prima Squadra in Copenaghen – Torino ma da tempo fuori dalle rotazioni di Longo a causa del regolamento Primavera (è vietato portare in distinta più di tre giocatori nati prima del 1996, e Longo ha sempre scelto gli insostituibili attaccanti Rosso e Morra e il rinforzo di gennaio, Danza) – era uno dei maggiori osservati. Insieme agli altri “rinforzi” Bonifazi e Bambino ha offerto una buona prestazione facendo capire di avere voglia di giocare e di essere pronto qualora ci fosse nuovamente necessità di schierarlo.

I granata sono ora primi a +4 punti dai feralpini secondi: a tre giornate dalla fine,  un buon margine, ma il primato non si può ancora dire blindato. Per la quasi certezza del primato (valevole solo per la statistica e per l’onore, in quanto i granata dovranno disputare una fase finale a parte con le altre squadre di società di Serie A e Serie B iscritte alla categoria) ci vorrà una vittoria a Novarello tra sette giorni, contro i piemontesi di Giacomo Gattuso, la terza forza del girone, pur se addirittura a -12 dai granata.

Soddisfatto mister Dario Migliaccio ai nostri microfoni: “Abbiamo giocato un’ottima partita dal punto di vista dell’interpretazione. Abbiamo semore cercato di fare noi la partita finendo per prendere gol sull’unica loro ripartenza gestita male. Poi pefò nel secondo tempo abbiamo rimesso subito la testa avanti, ci siamo difesi con ordini e li abbiamo puniti per due volte nel recupero. Ora abbiamo l’ultimo scontro davvero importante, a Novara sabato prossimo. Se riusciremo a scender in campo col consueto atteggiamento voglioso e affamato, potremo fare risultato anche lì e di fatto blindare il primato nel girone, per noi sarebbe una bella gratificazione”.

Torino – Feralpi Salò 4-1

Marcatori: 12′ Sallustio (T), 43′ Usardi (F), 46′ Martino (T), 91′ Tindo (T), 93′ Graziano (T)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy