Berretti, Torino-Sassuolo 3-0: un piede e mezzo in finale contro l’Inter

Berretti, Torino-Sassuolo 3-0: un piede e mezzo in finale contro l’Inter

Giovanili / Partita dominata dai granata, che devono solo chiudere la pratica nella trasferta della settimana prossima

Ha un piede nella finale del campionato Berretti per le squadre di Serie A e B il Torino, capace di sconfiggere nella semifinale di andata il Sassuolo per 3-0 e potendo guardare con fiducia al ritorno da giocarsi settimana prossima in Emilia.

C’è anche lo speaker ufficiale del Torino Stefano Venneri ad annunciare le formazioni e a caricare i ragazzi di Roberto Fogli, oggi in scena sul sintetico del Chisola di Vinovo. Sarà quello, sarà semplicemente il traguardo della finale così vicino, ma i granata partono meglio, lasciando pochissimo spazio alle ripartenze avversarie e per contro riuscendo a tenere spesso sotto pressione l’intera compagine neroverde. Le occasioni però non sono tantissime, con la prima chance che arriva solo al 20′, quando Baggi calcia da fuori e quasi sfiora la parte alta della traversa. Cinque minuti dopo, Fogli deve rinunciare a Drovetti dolorante alla caviglia dopo uno scontro a centrocampo; al suo posto entra Squerzanti, che si prende la fascia destra dirottando a sinistra Baggi e spostando Fernadino nel trio centrale. Nell’ultimo quarto d’ora i ritmi si alzano, Ficarelli da una parte e Guerrini dall’altra vengono ammoniti, mentre il Toro con sempre maggior insistenza cerca di imbeccare la velocità di Barbon e la potenza di Dieye – unico fuoriquota in distinta tra le due squadre. Proprio sul loro asse il Toro va in vantaggio: Barbon si divincola al limite, la palla rimpalla e finisce nel mezzo dove Dieye controlla e di destro centra la porta sotto l’incrocio. Un giusto premio dopo un primo tempo comandato sul piano della personalità e del gioco.

WhatsApp Image 2017-05-20 at 16.43.38

Il Sassuolo pare rientrare in campo con un altro spirito, ma è solo un attimo: il Toro riprende in mano le operazioni e passa immediatamente, con un cross basso dalla sinistra che Squerzanti controlla e spedisce in rete. E’ il gol che dà tranquillità al Torino: sale in cattedra Guerrini, che mette ordine a centrocampo e offre sempre una soluzione comoda ai suoi. Bianco prova a dare una scossa ai suoi inserendo Brugnano e Cataldo per Opoku e Diaw. Ma è sempre il Toro a creare pericoli, come accade al 18′, quando Dieye si lancia in campo aperto e salta il portiere, ma il suo tiro in caduta è stoppato sulla linea da Ficarelli con l’aiuto del palo. Bedino leva uno stanco Barbon, permettendo a Squerzanti di alzarsi sulla linea degli attaccanti, mentre il Sassuolo risponde inserendo Porrini per Macchiaroli. Il gioco passa nelle mani del Sassuolo, ma la pressione del Torino è costante e precisa, e le trame neroverdi non trovano continuità. Maiello prende una botta e Fogli preferisce sostituirlo con Sanseverino (passando alla difesa a 4), mentre Tuttisanti manca per pochi centimetri il colpo del definitivo ko. Ko che arriva lal 40′, quando dopo un contropiede killer firmato Dieye e Bedino Squerzanti può battere di nuovo Vals e consegnare ai suoi l’ipoteca della finale da giocarsi con l’Inter. Senza dimenticare un ritorno in cui bisognerà dare il massimo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy