Bonifazi, Zaccagno, Ferigra e… Toro, i migliori colpi di mercato di Bava

Bonifazi, Zaccagno, Ferigra e… Toro, i migliori colpi di mercato di Bava

Approfondimento / Il capo delle giovanili granata si è meritato il rinnovo quadriennale anche per le sue capacità sul mercato

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

RINNOVO

allenamento, bonifazi

Il rinnovo quadriennale la dice lunga: Urbano Cairo ha capito che con Massimo Bava ha fatto bingo e gli ha esteso il contratto da Responsabile del Settore Giovanile del vivaio sino al 2022, quando gli anni di Toro dell’ex dirigente di Canavese e Cuneo diventeranno dieci. A favore del capo delle giovanili granata parlano i fatti: in sei anni al Toro ha portato a casa trofei (tutti i più importanti della Primavera, eccetto la Viareggio Cup) e scommesso su giocatori che poi sono diventati professionisti. Si può ancora migliorare, e l’obiettivo è questo, ma intanto il Torino fa bene a tenersi stretto un manager completo come Bava, bravo dal punto di vista calcistico ma anche da quello amministrativo (non per niente era seguito da molti club di Serie B e Lega Pro, ma anche dalla Juventus). Con budget inferiori rispetto a quelli di altre realtà, il Settore Giovanile del Torino negli ultimi anni è sempre stato competitivo anche grazie alla capacità di Bava di trovare buoni giocatori a costi bassi. Tra le delicate mansioni di un capo del vivaio c’è ovviamente quella dell’allestimento delle squadre, e spesso – quasi solo per le categorie superiori, a dire il vero – c’è bisogno di ricorrere anche al mercato per irrobustire squadre che tutti si aspettano competitive ai massimi livelli.

Nell’elencare alcune delle migliori operazioni di mercato di Massimo Bava, si possono menzionare gli arrivi di Kevin Bonifazi (dal Siena), Andrea Zaccagno e Shady Oukhadda (dal Padova) nell’ormai lontano 2014. Toscani e veneti avevano chiuso i battenti per il fallimento, e Bava arrivò per primo su alcuni dei migliori giocatori che si erano ritrovati svincolati. Bonifazi oggi gioca nel Torino di Mazzarri, Zaccagno è in prestito alla Pistoiese ed è nella Nazionale Under 20, Oukhadda – arrivato per la categoria Under 16 – ha fatto in fretta a convincere tutti, ed oggi è un perno della Primavera che ha vinto la Coppa Italia.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. al_aksa_831 - 1 settimana fa

    Bava è solo una foglia di fico per il braccino di Masio.
    Perchè non fate anche la lunghissima lista dei giocatori inutili e deludenti presi dalla foglia?
    Perchè non parliamo anche degli ingaggi, invece che dei cartellini?
    Serve uno da glorificare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. pinomu_368 - 1 settimana fa

    AD MAJORA!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy