Calciomercato Torino: si lavora per il riscatto di Fiore per la Primavera

Calciomercato Torino: si lavora per il riscatto di Fiore per la Primavera

In entrata / Il club granata prova ad acquistare dal Manfredonia il cartellino del difensore centrale classe 1998, per metterlo a disposizione di Federico Coppitelli

Salentino puro, un’esperienza all’Atletico Madrid e una stagione da leader alla Berretti del Torino, che ha convinto il club a cercare di esercitare il diritto di riscatto per il suo cartellino dal club di provenienza, il Manfredonia. Gianmarco Fiore, difensore centrale classe 1998, potrebbe fare parte del nuovo Torino Primavera di mister Federico Coppitelli.

Buona stazza, grande determinazione e carattere da leader sono state le doti principali messe in mostra da Fiore, arrivato lo scorso agosto in prestito con diritto di riscatto dal Manfredonia per aggregarsi alla Berretti di Dario Migliaccio. Di lui si parlò parecchio a fine 2014: quando a solo 16 anni era già nel giro della Prima Squadra del Manfredonia in Serie D, l’Atletico Madrid lo chiamò per un provino. Alla fine il trasferimento non si concluse, e il giocatore rientrò in Puglia. Sul finire del mercato di gennaio 2015 il prestito al Carpi, in cui fece la spola tra Allievi e Primavera, mettendo a segno il suo esordio nella massima categoria giovanile.

La scorsa estate, l’arrivo sotto la Mole. Si è subito imposto come titolare della Berretti granata, per diventare uno dei leader della formazione che è arrivata a un passo dalla conquista dello Scudetto: abile a giocare sia al centro della difesa a tre che come difensore centrale della difesa a quattro, l’obiettivo è quello di metterlo a disposizione del nuovo tecnico granata, acquistando l’intero cartellino dal club pugliese, in modo da poterlo mettere a disposizione di Coppitelli già a partire dal raduno di metà luglio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy