Chiosa, finalmente

Chiosa, finalmente

di Ivana Crocifisso

Finalmente in azzurro. Il difensore centrale Marco Chiosa, classe ’93, che tanti tifosi hanno imparato a conoscere nelle ultime settimane (specie dopo la firma di un triennale con la società granata) è stato convocato in Under 18 da Alberigo Evani. Meglio tardi che mai, direbbe qualcuno. Perchè per il giovane Chiosa si tratta della prima convocazione, nonostante un’annata di alto…

di Ivana Crocifisso

Finalmente in azzurro. Il difensore centrale Marco Chiosa, classe ’93, che tanti tifosi hanno imparato a conoscere nelle ultime settimane (specie dopo la firma di un triennale con la società granata) è stato convocato in Under 18 da Alberigo Evani. Meglio tardi che mai, direbbe qualcuno. Perchè per il giovane Chiosa si tratta della prima convocazione, nonostante un’annata di alto livello e la conquista di un posto da titolare in Primavera, solo qualche mese dopo aver lasciato gli Allievi. Il giocatore che tutti vorrebbero allenare, a detta dei suoi stessi tecnici, serio, senza grilli per la testa ma soprattutto di valore e di prospettiva. Un difensore che, diciamolo pure, ha reso negli ultimi mesi meno amara la partenza di Simone Benedetti e con cui la società di Via Arcivescovado ha deciso di non commettere lo stesso errore, mettendo sotto contratto il difensore. Per Chiosa e la truppa azzurra una partita a Coverciano domani contro la Nazionale.

Ma non è il solo granata che vestirà la maglia azzurra. Rocca e la sua Under 15 vedranno anche il portiere Nicholas Lentini, i difensori Alessandro Dalmasso e Thomas Guido, il centrocampista Donato Lenoci e l’attaccante Vittorio Parigini giocare in Nazionale. I cinque ’96 parteciperanno al Torneo “Giovani Speranze”, in programma alla Borghesiana dal 3 al 6 giugno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy