Derby Primavera, è anche sfida tra Longo e Grosso

Derby Primavera, è anche sfida tra Longo e Grosso

Giovanili / L’ex campione del mondo, al suo secondo anno, sta tirando fuori il meglio dai suoi. Il tecnico granata, dopo un autunno faticoso, punta alla rimonta

La classifica del campionato è solo uno dei tanti motivi per cui seguire con attenzione il derby Primavera che andrà in scena domani alle 13 a Vinovo. Tra i molti, grande interesse genera lo scontro diretto tra due tecnici emergenti della categoria: Moreno Longo e Fabio Grosso.

Emergente forse, ormai, non è più il termine adatto a descrivere il tecnico granata, al quarto anno sulla panchina granata e alla ricerca della quarta Final Eight consecutiva: arrivato nel 2012 alla guida del Torino Primavera, dopo essere stato promosso dagli Allievi, Longo ha sempre centrato l’obiettivo principale, arrivando fino ai quarti il primo anno, fino alla finale il secondo e giungendo, al termine della stagione passata, al titolo di Campione d’Italia, insieme a un gruppo che ha sorpreso tutti, forse anche se stessi. Ora, mentre molti ne invocano un passaggio tra i professionisti, sta provando a costruire un’altra impresa, visto l’autunno caldissimo che si è trovato ad affrontare (campionato, Youth League, Supercoppa) e i conseguenti punti andati persi per strada in campionato. Ora il tentativo di rimonta è una speranza concreta – e lo è diventato ancor di più dopo il successo sulla Fiorentina – e molte delle chance del Torino di passare direttamente alle Final Eight nazionali, senza dover passare dalla tagliola dei playoff, passano dal campo di Vinovo.

Longo
Il tecnico della Primavera Moreno Longo

Campo di Vinovo dove Longo si troverà di fronte a Fabio Grosso, al secondo anno sulla panchina bianconera e alle prese con la migliore annata della sua gestione, visto che nella scorsa stagione, quando subentrò a Zanchetta, non riuscì a traghettare i suoi alle finali di Chiavari. La Juve di quest’anno ha alzato, e di molto, l’asticella, rimanendo in corsa sia in campionato (dove comanda il raggruppamento, +1 sulla Virtus Entella), sia in Coppa Italia (dove ha conquistato contro il Genoa il pass per le finali, da giocarsi contro la Fiorentina). Insomma, tutto un altro passo rispetto alla fallimentare stagione passata, che rilancia le quotazioni di Fabio Grosso, alla ricerca, perché no, anche di una grande occasione per se stesso. La grande occasione, però, andrà conquistata sul campo, dove Longo e ragazzi, ancora una volta, vorranno regalarsi un sogno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy