Favale, l’ex scarto dalla Juve trascina l’Under 17: il Torino lo riscatterà

Favale, l’ex scarto dalla Juve trascina l’Under 17: il Torino lo riscatterà

Giovanili / Tre gol nelle ultime tre partite per l’attaccante mancino, uomo chiave per Sesia

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Non è stato un inizio di stagione facile, quello dell’Under 17 di mister Marco Sesia. I nove punti raccolti in sette partite collocano i granata a metà classifica dopo un avvio reso difficile dalla ricerca dell’amalgama e dell’approccio caratteriale necessario per la categoria che fa da prodromo alla Primavera. Ma nelle ultime tre partite i granata hanno raccolto cinque punti: una mini-serie positiva sulla quale Marco Sesia, il tecnico reduce da due semifinali scudetto in questa categoria e da una vittoria al torneo Arco di Trento, proverà a costruire un’altra stagione di successo. È soprattutto uno il volto chiave di questo periodo dei 2002 granata, e risponde al nome di Daniele Favale.

EX JUVE – Fantasista mancino, in grado di giocare trequartista o esterno d’attacco, Favale è un giocatore di statura non eccelsa che fa della cifra tecnica il suo punto forte. Qualità importanti che vanno coltivate, se nel calcio giovanile va privilegiato il talento ancor più che la stazza fisica, specialmente nel ruolo di Daniele. Come tipologia di giocatore il punto di riferimento può essere Vincenzo Millico, due anni più grande e leader della Primavera. In comune con lui Favale ha le origini della carriera juventine. Ha iniziato nella scuola calcio bianconera per poi essere scartato dopo la stagione nell’Under 14. Da lì il trasferimento alla Pro Vercelli, con cui ha raggiunto il prestigioso obiettivo della Nazionale Under 15. Poi nel gennaio di quest’anno l’approdo al Torino per unirsi all’Under 16 allora guidata da Fioratti.

TRE RETI – Nei primi sei mesi in granata, Favale è riuscito a convincere il direttore Bava a rinnovare il prestito. Ma il numero uno del vivaio granata, nell’ambito dei discorsi con il pari ruolo della Pro Vercelli Andrea Fabbrini (volto notissimo in casa Toro), è riuscito ad inserire un’opzione di riscatto. Opzione che, c’è chi lo giura, il Torino sfrutterà certamente, magari già a gennaio. Favale è andato a segno tre volte nelle ultime tre partite con l’Under 17. Segni particolari? Il ragazzo non sente la pressione (a La Spezia e a Livorno ha trasformato due rigori decisivi) e ha un sinistro eccezionale: vedere il meraviglioso gol segnato alla Sampdoria due settimane fa. La strada è ancora molto lunga, ma Favale è uno dei giocatori che più si stanno mettendo in luce dell’intero vivaio granata. Chissà, anche in prospettiva Primavera della prossima stagione.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Granata78 - 2 settimane fa

    Bene per lui e per il Toro, ma Redazione il termine “scarto” nel titolo per riferirsi a un ragazzino che gioca a pallone è veramente brutto a leggersi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 2 settimane fa

      Sarà brutto a leggersi ma è la prassi da quelle parti. Se proponi loro un ragazzo le prime cose che chiedono sono età, altezza, peso, poi tutto il resto ma ,solo se ,in rapporto ad età, ha altezza giusta. Questo non è scartare e farlo a priori ? Però hanno i mental coach, vuoi mettere ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata78 - 2 settimane fa

        Si capisco perfettamente, infatti è un termine che si usa. Però NOI non siamo loro e sinceramente in un titolo di un articolo di approfondimento e oltretutto di elogio verso un nostro ragazzo mi sembra poco appropriato

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Granata - 2 settimane fa

        Credo che la risposta migliore a quelli la sia la conferma del ragazzo, no ?

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy