Final Eight Primavera, Torino-Milan 0-1: decisivo il tridente rossonero

Final Eight Primavera, Torino-Milan 0-1: decisivo il tridente rossonero

Primo tempo alla Sciorba / Granata distratti soprattutto nel finale: Danza molle in mediana, in avanti pesa l’errore di Lescano in avvio

Arriva il giorno tanto atteso: la Primavera di Moreno Longo si gioca tutto nei quarti di finale scudetto contro il Milan. Una gara da dentro o fuori, di quelle che ti fanno assaporare il gusto, o almeno l’aroma, del calcio vero.

Molti di questi ragazzi sognano di giocare il prossimo anno tra i professionisti e sotto gli occhi dei migliori addetti ai lavori di tutta Italia, la sfida inizia con un ritmo piuttosto sostenuto.

Milan e Torino se la giocano a visto aperto, senza esclusione di colpi. In mediana Danza e Lenoci partono bene e non tolgono mai la gamba, poi l’ex Pro Vercelli cala di concentrazione e lascia un vuoto in mezzo al campo. In difesa la squadra granata patisce e non poco le incursioni sugli esterni. Di Molfetta impegna al 6′ Zaccagno con un diagonale rasoterra che termina fuori di un soffio, all’altezza del secondo palo.

La risposta del Toro non si fa attendere, i granata in contropiede alzano sempre il ritmo e arrivano spesso alla conclusione. La migliore di questo primo tempo se la ritrova tra i piedi Lescano: minuto 13, la difesa del Milan viene colta di sorpresa, l’estremo difensore Donnarumma è costretto ad uscire e El Faca lo grazia con un lob che non inquadra la porta. Un vero peccato, perché con un pizzico di freddezza in più il vantaggio granata sarebbe divenuto realtà.

Se Di Molfetta è nettamente l’uomo in più per i rossoneri, è il collettivo a fare la differenza per la squadra di Longo. Che nel computo dei primi 45 minuti mette assieme più di un’occasione, soprattutto su palla inattiva. Sugli corsie esterne, però, i rossoneri raddoppiano sempre e alla fine passano in vantaggio con Mastalli che finalizza una bella azione di Calabria e Vassallo.

Nella ripresa servirà un altro atteggiamento da parte dei granata, i quali dovranno essere bravi a ribaltare il risultato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy