Genoa-Torino 1-1, Coppitelli: “Buon Toro, anche se c’è un po’ di rammarico”

Genoa-Torino 1-1, Coppitelli: “Buon Toro, anche se c’è un po’ di rammarico”

Giovanili / Il tecnico: “Millico? Non ne parlo, è in gestione a Mazzarri”

di Marco De Rito, @marcoderito

Al termine del pareggio tra Genoa e Torino, ha parlato Federico Coppitelli. Ecco le sue dichiarazioni: “Oggi ho visto un buon Toro, che doveva fare un prestazione seria in un campo difficile. In queste condizioni atmosferiche, abbiamo affatto una gara positiva, non era facile e siamo soddisfatti. Rimane un po’ di rammarico per la mancata vittoria. Loro hanno fatto tante azioni, ma ci hanno messo più tempo, rispetto a noi, a crearle. Il pareggio nel complesso è giusto. Noi non siamo riusciti a concretizzare tutte le occasioni che abbiamo avuto e rimane un po’ il rammarico per aver subito il gol pochi minuti dopo il nostro. Millico? E’ un giocatore che giustamente è in gestione a Mazzarri, io parlo di quelli che ho a disposizione. Non voglio soffermarmi sui singoli, ma comunque oggi è stato necessario un po ‘di turn-over per tutti gli impegni che abbiamo. In ogni caso zero alibi e sono contento della prestazione. Classifica? Non è nella classifica che dobbiamo trovare gli obiettivi, io guardo le prestazione, poi, dato che siamo lì, ci dobbiamo provare…”. 

Il sito ufficiale del Torino, ha aggiunto: “Penso che considerando tutto abbiamo fatto una buona prestazione. Il Genoa, lo sapevamo, è una squadra forte e soprattutto in grande salute, avendo battuto sia l’Atalanta che la Juventus in poco più di un mese. Complessivamente il risultato penso sia giusto, resta però il rammarico del gol subito, era assolutamente evitabile. Ora però testa alla Coppa Italia”.

Belkheir? È un talento, l’abbiamo voluto fortemente. Per ora ha bisogno di conoscere la squadra e di aumentare il minutaggio nelle gambe”.

 
3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Samuele - 3 mesi fa

    Ho letto diverse critiche sul fatto di aver tolto Millico alla Primavera. E’ vero che la Primavera ne risente, ma lo scopo della squadra dei giovani è lanciare campioni potenziali, non vincere il campionato (comunque ai play-off arriviamo). E credo che anche solo gli allenamenti con la prima squadra siano più utili ad un giovane che giocare a genova nel campionato primavera. E così si lascia spazio fra i giovani a giocatori che hanno avuto meno tempo a disposizione per valutarli, e non è mai male far giocare un ragazzo che sino ad oggi ha fatto panchina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13973712 - 3 mesi fa

    Credo che Coppitelli pensi la stessa cosa……lasciategli Millico per farlo maturare ancora un po’, oppure la società imponga all allenatore di investire sul ragazzo facendolo giocare in serie A. Però non mi sembra possibile che Mazzarri, che sostanzialmente ha bocciato Parigini e Edera, possa lanciare Millico

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. CUORE GRANATA 44 - 3 mesi fa

    A girone ritorno appena iniziato la classifica è solo indicativa, i distacchi sono minimi e tra le squadre di testa sussiste un sostanziale equilibrio.Quando i nuovi innesti si saranno integrati miglioreremo nella gestione complessiva delle partite.La Società però deve valutare con attenzione la gestione di Millico: non sarà di alcun giovamento fargli fare la spola “da erode a pilato”.Se hanno mandato in prestito Edera vuol dire che per WM sono sufficienti 4 giocatori tra punte o mezze punte che dir si voglia.Si eviti che Millico vada a scaldare la panchina e sino al termine della stagione lo si lasci a disposizione di Coppitelli:sarebbe solo buon senso!FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy