Giovanili: Berretti mattatrice, ma gli altri granata non stanno a guardare

Giovanili: Berretti mattatrice, ma gli altri granata non stanno a guardare

Se la copertina del fine settimana appena trascorso è dedicata tutta alla Primavera del Torino, che ha archiviato la delusione del derby-semifinale di Coppa Italia vincendo in modo convincente a La Spezia, tutte le altre giovanili maggiori hanno ben figurato, dimostrando l’ottimo lavoro svolto a livello giovanile dalla Società.

 

BERRETTI…

Se la copertina del fine settimana appena trascorso è dedicata tutta alla Primavera del Torino, che ha archiviato la delusione del derby-semifinale di Coppa Italia vincendo in modo convincente a La Spezia, tutte le altre giovanili maggiori hanno ben figurato, dimostrando l’ottimo lavoro svolto a livello giovanile dalla Società.

 

BERRETTI – Ai ragazzi di Longo abbiamo già dedicato sia la cronaca del match, vinto 2-0 contro lo Spezia con reti di Gyasi e Cristini, sia l’approfondimento nella rubrica di Pietro Ghirardell, ma è su una vera e propria impresa che ora vogliamo soffermarci: quella della Berretti (’95), che ha inanellato lo scorso sabato la sesta vittoria consecutiva a Varese. E’ l’attaccante Edoardo Capocelli il mattatore di giornata, autore di una tripletta che, sommata alle reti di Garrone e Comentale, ha fissato il risultato sul 5-1 contro i lombardi, confermando i granata in testa alla classifica con 39 punti (12 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte). 

Un ruolino di marcia invidiabile quello di Mister Cristian Fioratti, che può ora contare su validi elementi giunti dal mercato, come il portiere Cammarota ed i difensori Quitadamo e Luminoso, e che, per la scorsa partita, ha impiegato anche il gigante difensivo Sergio Uyi, ‘in prestito’ dalla Primavera.
Sabato prossimo, a Venaria, i giovani granata sono chiamati a confermarsi contro la Cremonese, avversario ostico che occupa la terza posizione del tabellone: l’obiettivo, inutile dirlo, sarà la settima vittoria di fila, considerato che l’inseguitrice Virtus Entella, staccata di tre sole lunghezze, se la vedrà in trasferta con l’Alessandria, quarta forza del campionato. Un weekend fondamentale, insomma, il prossimo per il campionato Berretti, che Fioratti dovrà affrontare al meglio.

 

ALLIEVI NAZIONALI – ANche la vittoria degli Allievi Nazionali (’96) ve l’abbiamo raccontata in diretta da Venaria: il goal di Umberto Bandirola (in foto: l’esultanza dell’ex bomber del Chieri) nellla ripresa ha consentito di superare per 1-0 un Livorno che, nonostante l’ultima posizione nel tabellone, ha dato un discreto filo da torcere ai granata. Tante occasioni sprecate per i ragazzi del ’96, come ha sottolineato Mister Fogli nell’intervista post-partita, che avrebbero consentito di sbloccare il match già nella prima frazione. 

Ad ogni modo, alla fine sono arrivati tre punti di vitale importanza per un Torino che, comunque, non si schioda dalla quinta posizione in campionato, con un cammino, senza dubbio – non ce ne voglia l’ottimo Mister Fogli – ad oggi un po’ deludente. Del resto, lo stesso Tecnico granata è conscio della poca brillantezza attuale dei suoi, da imputarsi al grande lavoro effettuato nella pausa invernale, ancora da smaltire, che dovrebbe dare i propri frutti nelle prossime partite.
Sabato prossimo, gli Allievi Nazionali, fra l’altro, sono attesi da una sfida da cuori forti: andranno, infatti, allo Juventus Center di Vinovo a fare visita ai bianconeri, per un derby agguerrito contro i ragazzi di Mister Della Morte che, pur da noni in classifica con 7 punti in meno, sono reduci dalla travolgente vittoria esterna per 5-0 a Vercelli e paiono in un momento di buona forma. I derby, si sa, fanno sempre storia a parte: all’andata fu 3-1 per il Toro, ora bisogna ripetersi.

 

ALLIEVI FASCIA B – Solo un pari per gli Allievi Fascia B (’97) del Torino, che ora vedono ridursi ad una sola lunghezza il vantaggio sull’inseguitrice Genoa, vittoriosa a Vercelli contro la Pro. I ragazzi di Mezzano sono sempre capolista, ma paiono non riuscire a risollevarsi da un periodo di opacità, almeno a livello di risultati: a Bogliasco, contro una Sampdoria non certo brillante (terzultima in classifica con 16 punti in meno dei granata) non si va oltre l’1-1, con il difensore Campana che risponde all’iniziale vantaggio blucerchiato.

Domenica prossima, un’altra trasferta, a questo punto fondamentale, per i ragazzi di Mezzano, che contro l’Alessandria non potranno permettersi passi falsi per non perdere la prima posizione del tabellone.

 

GIOVANISSIMI NAZIONALI – Ancora una vittoria roboante per i Giovanissimi Nazionali (’98) granata, che strapazzano la Sampdoria per 4-1 a Bogliasco, con reti di Giraudo, Celestri, Rapa e Rossetti, e con una quinta rete ingiustamente annullata per fuorigioco, che avrebbe ulteriormente arrotondato il risultato.
I ragazzi di Mister Andrea Menghini, che abbiamo sentito nel post-partita, sono sempre in testa al proprio campionato, con 16 vittorie, nemmeno un pareggio ed una sola sconfitta, quella, bruciante, nel derby del girone di andata.

Anche la Juventus, seconda con 9 punti distacco, del resto, mantiene un ritmo forsennato e continua a vincere (domenica ha travolto l’Alessandria per 4-0 in casa), ma mantenendo questa media difficilmente i granata potranno cedere la propria posizione di primato. Domenica prossima ancora una trasferta per i ragazzi del ’98, che andranno a far visita proprio all’Alessandria appena strapazzato dai ‘cugini’ bianconeri.

 

Diego Fornero

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy