Giovanili, il bilancio dell’Under 14: buoni risultati e una mediana di rilievo

Giovanili, il bilancio dell’Under 14: buoni risultati e una mediana di rilievo

La stagione dei Giovanissimi Regionali di fascia A è stata piena di soddisfazioni, con ottimi prospetti in vista. E il tecnico Fioratti può essere promosso

di Nikhil Jha, @nikhiljha13

Si sono concluse mano a mano tutte le stagioni delle giovanili del Torino, e tra queste volge al termine anche quella dei Giovanissimi Regionali Fascia A, il gruppo che l’anno prossimo inizierà la propria scalata lungo la piramide delle giovanili nazionali, andando a confrontarsi in maniera costante con le altre under delle società professionistiche.

Non che i confronti siamo mancati negli ultimi mesi, anzi: i granatini hanno già un bagaglio considerevole di esperienze ad alto livello, soprattutto grazie ai tornei di prestigio affrontati, spesso con ottimi risultati. Tra questi, il secondo posto in Lituania all’Ateitis Cup alle spalle del Tjk Legion Tallinn, il secondo posto anche nel torneo di Villasimius con la sconfitta in finale contro il Renate, il girone regionale vinto sottoleva. Non piazzamenti di poco conto: basti pensare che in Sardegna gareggiavano anche squadre di spessore come Napoli, Roma e il Benfica sconfitto in semifinale.

Certo, i risultati valgono poco a questo livello, ma possono essere comunque un buon termometro. A fare davvero la differenza devono essere le qualità messe in campo dai singoli, ed è soprattutto a centrocampo che i granata hanno messo in mostra prospetti di cui si potrebbe sentire parlare in futuro: tra questi spiccano sicuramente Giorgio Savini e Mattia La Marca, autori di una stagione assolutamente sopra le righe. La vera sorpresa, però, probabilmente è stato un altro centrocampista, Denis Maugeri, promosso dal gruppo di fascia B ma comunque capace di mettere in atto una grande crescita. In attacco, invece, emerge il nome di Bezabeh Ceriali, prolifico e futuribile attaccante.

Fioratti

Il tutto tenuto insieme dal gran lavoro di Cristian Fioratti, che l’anno prossimo potrebbe essere premiato con un importante salto di categoria: è infatti tra i nomi da seguire per la sostituzione di Omar Nordi sulla panchina dell’Under 16, dopo la decisione dell’ex Pavia di riavvicinarsi a casa: le possibilità ci sono e già nei prossimi giorni potrebbero esserci i contatti per conoscere il destino della sesta stagione in granata del giovane tecnico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy