Giovanissimi / Torino, non basta super Millico: l’andata col Parma finisce 1-1

Giovanissimi / Torino, non basta super Millico: l’andata col Parma finisce 1-1

Giovanissimi Nazionali, Torino – Parma 1-1 / Il Parma trova il pari con Gyabuaa: a Collecchio servirà un’impresa che comunque è alla portata dei granata

 

È 1-1 l’esito dell’andata dell’ottavo di finale del Campionato Giovanissimi Nazionali (2000) tra Torino e Parma, al termine di 90′ tirati e appassionanti tra quelle che sono sicuramente due delle più interessanti squadre del panorama nazionale. È stato il temuto centravanti Gyabuaa a gelare a inizio secondo tempo il Torino trovando un gol che impedisce ai granata, che si erano portati avanti nel primo tempo col loro ragazzo migliore Vincenzo Millico, di portare a casa la vittoria, che avrebbe consentito di avere due risultati su tre a disposizione per il ritorno a Collecchio. E così, al Toro servirà una bella impresa per qualificarsi alle Final Eight.

Novanta minuti appassionanti, si diceva. In un “Leonardo da Vinci” di Grugliasco gremito per l’occasione, Fogli ha optato per una deroga al suo consueto 4-3-3 schierando il rombo a centrocampo, con capitan Matera dietro alle due punte Ekra e Millico e De Pierro e Sandri interni di centrocampo. Una scelta che ha avuto fortuna, se si considera che il gol del vantaggio granata, arrivato al 17′ della prima frazione, è nato da un ottimo pallone gestito dal capitano granata sulla trequarti, bravo a mettere davanti al portiere il numero 9 granata che non si è fatto pregare. Era del resto lui l’uomo più atteso per i granata: ha confermato di avere i colpi e la qualità per risolvere le partite, pur avendo ancora margini di miglioramento per quanto riguarda la lettura delle situazioni offensive.

Ma il Parma ha fatto vedere come mai ha dominato il proprio girone di campionato: per i ragazzi di Neri grandi automatismi tattici, ottime qualità tecnica generale e strapotenza fisica nei vari Gyabuaa e Guehi che hanno dato parecchio filo da torcere ai granata, soprattutto nei primi 15′, quando il Toro ha faticato a uscire dalla propria trequarti (segnaliamo anche un possibile calcio di rigore non concesso per atterramento sospetto ai danni di Guehi, ammonito invece per simulazione). Poi sono venuti fuori i granata, che hanno colpito alla prima occasione con Millico e creato anche altre situazioni pericolose in contropiede prima dell’intervallo. Nella seconda frazione, però, un cattivo posizionamento della difesa ha permesso a Gyabuaa di presentarsi davanti a Bechis e infilarlo per il gol del pari. Dopodiché, il canovaccio ha visto il Parma mantenere un certo predominio territoriale senza però avere altre occasioni da rete, col Torino che si è dimostrato ancora una volta una squadra solida e competitiva, in grado di tenere il campo contro una formazione forse con un tasso tecnico superiore.

Una squadra che ora cercherà di fare risultato a Collecchio. Non sarà certamente facile espugnare il campo dei crociati, che in virtù del gol segnato in trasferta possono ritenersi favoriti; ma il Torino ha cuore, cattiveria e ha dato la sensazione di avere comunque le armi per poter fare male alla formazione di Neri. Appuntamento tra sette giorni in terra emiliana, per scoprire chi entrerà nella cerchia delle magnifiche otto che si giocheranno lo Scudetto Giovanissimi Nazionali.

TORINO – PARMA 1-1
Marcatori: 17′ Millico (T), 42′ Gyabuaa (P)

TORINO (4-3-1-2): Bechis; Potop, Ambrogio, Amello, Samake; De Pierro, Matera, Sandri (58′ Gonella); Matera; Ekra, Millico. A disposizione: Pinelli, Dal Prà, Gilli, Coppola, Gatti, Mecja, Tassone, Candiotto. Allenatore: Roberto Fogli

PARMA (4-2-4): Adorni; Calegari, Minari, Barilla (27′ Crescenzi), Castelluzzo; Ghion, Romeo; Guehi (57′ Delle Donne), Gyabuaa (36′ Amore), Adorante, Mattioli. A disposizione: Corvi, Schiaretti, Mora, Ahizi, Calcagno, Somian. Allenatore: Maurizio Neri

Arbitro: Scordo di Novara

Ammoniti: 10′ Guehi (P).35′ Ghion (P), 49′ Millico (T)

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy