I protagonisti del Torino Primavera: Leonardo Candellone, voto 7

I protagonisti del Torino Primavera: Leonardo Candellone, voto 7

I voti di fine stagione / Ben 14 i gol complessivi dell’attaccante scuola Pertusa, l’ultimo bellissimo nei quarti delle Final contro l’Atalanta. Gjuci, voto 6.5. Berardi, voto 6

Giudice Sportivo

Un’altra stagione Primavera si è conclusa, e il Torino si è confermato nuovamente nell’élite della massima competizione giovanile italiana, terminando la propria corsa in campionato alle semifinali, uscendo solamente contro i vice-campioni della Juventus. Un’annata più che positiva per i ragazzi di Moreno Longo, che saluta un gruppo splendido che è stato capace di regalare grandi soddisfazioni.

Leonardo Candellone, classe ’97, ha vissuto un’annata spettacolare e colma di gratificazioni personali non secondarie. Ala sinistra dotata di fisicità ed accelerazione, l’attaccante cresciuto nella Scuola Calcio dei dilettanti del Pertusa ha saputo segnare ben 14 gol, divisi tra Regular Season, Youth League, Final Eight e Viareggio, riuscendo quindi ad entrare nel tabellino dei marcatori nelle quattro competizioni più importanti giocate dai granata. Il suo gol contro l’Atalanta ha portato in semifinale di campionato i suoi compagni, ma forse la soddisfazione più grande, Candellone se l’è tolta il 18 aprile, quando Ventura lo ha aggregato – insieme al compagno Edera – alla Prima squadra in vista della trasferta di Roma contro i giallorossi, poi persa dai granata causa doppietta di un redivivo Francesco Totti.

LEONARDO CANDELLONE

Campionato Youth League Final Eight Coppa Italia Supercoppa Viareggio
Presenze  25  4  4 1  1  4
Minuti giocati 1914 180  386 90 120  241
Gol segnati  10  1  2  0  0  1
Cartellini gialli  4  1  2  0  1  1
Cartellini rossi  0  0  0  0  0  0
VOTO: 7

Nato in Italia da genitori albanesi, Ador Gjuci è stato uno dei polpacci estivi di Massimo Bava, che lo ha pescato da svincolato dal settore giovanile della fallita Reggina, la quale lo aveva anche fatto esordire in Lega Pro (dove aveva anche segnato un gol). Fermato da un brutto infortunio ad ottobre (30 giorni di stop per la rottura del menisco), il classe ’98 è stato centellinato da Longo, ma è comunque riuscito a segnare gol importanti, come quello contro la Virtus Entella o quello al Viareggio contro il Livorno. Veloce, tecnico e dotato di un buon tiro, il giovane calciatore è stato aggregato per qualche partita alla Berretti di Migliaccio, e si candida ad essere uno dei protagonisti principali della nuova Primavera granata 2016/17.

ADOR GJUCI

Campionato Youth League Final Eight Coppa Italia Supercoppa Viareggio
Presenze  7  1  1 1  0  3
Minuti giocati 348 68  9 24 0  137
Gol segnati  2  0  1  0  0  1
Cartellini gialli  0  0  0  0  0  0
Cartellini rossi  0  0  0  0  0  0
VOTO: 6.5

Filippo Berardi ha vissuto una stagione da comprimario, ma ha saputo rendersi importante quando chiamato in causa. Arrivato in estate dal Rimini, con il quale era riuscito a vincere il campionato di Serie D, Berardi ha comunque raccolto più di 20 presenze in questa stagione, ed ha aspettato con pazienza il proprio turno, lavorando con serietà ed abnegazione. Momento più alto della stagione del classe ’97, il gol in finale di Supercoppa contro la Lazio all’Olimpico di Torino. 

FILIPPO BERARDI

Campionato Youth League Final Eight Coppa Italia Supercoppa Viareggio
Presenze  12  3  2 1  1  3
Minuti giocati 695 132  16 81 80  186
Gol segnati  2  0  0  0  1  1
Cartellini gialli  1  1  0  0  0  1
Cartellini rossi  0  0  0  0  0  0
VOTO: 6
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy