Millico out, Belkheir in crescita: Atalanta e Viareggio per prendersi il Toro

Millico out, Belkheir in crescita: Atalanta e Viareggio per prendersi il Toro

Primavera / Il nuovo arrivato dovrà raccogliere il testimone di Millico in questo importantissimo finale di stagione

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Atalanta e Viareggio per prendersi il Torino, è questo il compito delle prossime settimane di Mouhamed Belkheir. Soprattutto ora che contro il Milan, il bomber del Toro Vincenzo Millico si è infortunato. Proprio contro i rossoneri è arrivato un goal importantissimo sia a livello di squadra che a livello personale: oltre ad essere il primo in maglia granata ha permesso al Toro di pareggiare e guadagnare un punto prezioso in ottica play-off.

CRESCITA – L’ex attaccante dell’Inter è in netta crescita e sta avendo sempre più feeling con l’ambiente granata. Già contro la Juventus, nel derby vinto 0-2 a Vinovo, era entrato e aveva dato molti segnali positivi, poi si è ripetuto in Supercoppa con un’ottima prestazione e una giocata che ha propiziato il goal di Onisa e infine il goal di lunedì con il Milan che completa questo climax di buone partite. Essendo un giocatore importante per la categoria, che l’anno scorso ha vinto lo scudetto e che per caratteristiche tecniche e talento assomiglia di più a Vincenzo Millico, sarà lui a doverne raccogliere il testimone in queste settimane.

MILLICO – Millico infatti rimarrà fuori per almeno un mese dopo l’infortunio muscolare accusato nella sfida contro il Milan. Sopperire all’assenza di un giocatore da 24 goal e 6 assist in 16 presenze non sarà certamente facile per Federico Coppitelli, che dalla sua ha l’evoluzione positiva di Belkheir oltre alla vena realizzativa di Rauti e un giocatore come Petrungaro. Quelli che affronterà la Primavera granata sono appuntamenti molto importanti (ritorno della semifinale di Coppa Italia, Torneo di Viareggio e finale di campionato): per questo a Coppitelli servirà la miglior versione possibile di Belkheir.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. MarchigianoGranata - 3 settimane fa

    Damascan che fine ha fatto? Ai margini della primavera e della prima squadra??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Granata - 3 settimane fa

    Sig Luciani, non so cosa intende quando dice che Belkheir assomiglia a Millico per caratteristiche tecniche ma non si può essere d’accordo. Belkheir è più di 10 cm più alto. Molto più forte fisicamente ed ovviamente migliore colpitore di testa, anche se ci sono “piccoletti” con grande forza esplosiva (Martinez). Belkheir è una via di mezzo , come tipo di giocatore, fra Rauti e Millico. Si completa con i due e , rispetto a Millico, lavora molto di più per la squadra e si adatta prima a nuove posizioni. Mentre rispetto a Rauti è più tecnico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy