Primavera, al via il campionato: l’Avellino per rompere il ghiaccio

Primavera, al via il campionato: l’Avellino per rompere il ghiaccio

Torino-Avellino, la presentazione / Match sulla carta molto comodo per l’esordio ufficiale di mister Coppitelli

Ogni anno l’inizio di un campionato Primavera è un momento da prendere con le molle: come sempre accade, la squadra cambiano quasi integralmente (Qui la rosa della Primavera del Torino 2016/2017) e c’è sempre quel bisogno di trovare le prime buone sensazioni, su cui erigere delle certezze che possano portare a una buona stagione. Ancor di più, la Primavera del Torino andrà seguita quest’anno, visto che in panchina non c’è più Moreno Longo, il “santone” per eccellenza delle ultime stagioni del vivaio granata per carisma e capacità: al suo posto ecco Federico Coppitelli, il giovane allenatore che viene da Roma con nella valigia un palmarès importantissimo nonostante una carriera ancora breve, avendo vinto due Scudetti professionisti vinti nel vivaio giallorosso.

Oggi, alle 11, il calcio d’inizio della prima di campionato, nell’inconsueto scenario del “Pistoni” di Ivrea (il Don Mosso di Venaria non è ancora pronto): avversario è l’Avellino, e sulla carta difficilmente poteva esserci opponente più morbido. I bianco-verdi campani andranno affrontati con la consapevolezza della squadra che ha tutto da perdere: la stagione 2015-2016 è stata da dimenticare per il vivaio avellinese, con Primavera e Under 17 che hanno raccolto la miseria di dieci punti in due; soprattutto c’è stata una vicenda molto sgradevole, che ha visto la società essere punita dal Tribunale Federale Nazionale per aver lasciato sostanzialmente in stato di abbandono alcuni giovani tesserati presso un convitto sprovvisto delle minime condizioni per assicurare una decente formazione scolastica e sportiva.

La Primavera dell’Avellino ha voltato pagina, affidandosi a Renato Cioffi, che vestirà i panni dell’allenatore ma anche del Responsabile del Settore Giovanile. Sulla carta, quindi, è la partita giusta per i granata, che hanno la chance di cominciare con una bella iniezione di fiducia e mettersi alle spalle un precampionato lungo quasi due mesi, diviso tra Acqui Terme e Cantalupa. Tra poche ore, la Primavera del Torino è attesa alle prime risposte importanti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy