Primavera / Carpi-Torino 1-1, Coppitelli: “Ci vuole più furbizia per vincere”

Primavera / Carpi-Torino 1-1, Coppitelli: “Ci vuole più furbizia per vincere”

Postpartita / Le parole del tecnico granata dopo il pari in Emilia: “Non mi aspettavo di essere primo a questo punto del campionato, ma dobbiamo ancora crescere molto”

Solo un pari dalla trasferta emiliana in casa del Carpi per il Torino Primavera (Qui la cronaca della partita), che vale il primo posto provvisorio, ma sempre in coabitazione con un’altra squadra, che non è la Juventus ma l’Udinese. Mister Federico Coppitelli approva la prestazione dei suoi ma nelle sue parole si sente che l’obiettivo era quello di tornare a casa con i tre punti. “Sapevamo che sarebbe stata una partita contro una squadra ostica, reduce da cinque risultati utili consecutivi. Sono abbastanza soddisfatto della prestazione dei ragazzi, ma per il risultato onestamente c’è rammarico. Abbiamo creato tanto e concesso poco, avremmo meritato la posta piena”.

Che cosa non è andato del tutto? “Bisogna limare delle ingenuità ed essere più furbi. Abbiamo preso un gol su un pasticcio difensivo, un lancio lungo non letto bene tra difensori e portiere che ha portato al rigore. Poi avremmo dovuto essere arrembanti con più continuità e lo siamo stati solo a tratti. Abbiamo sempre tenuto il pallino del gioco ma abbiamo sbagliato molte scelte, spezzettando il gioco un po’ troppo”.

Oggi è stato proposto dall’inizio un 3-4-3, la difesa a tre può essere una soluzione per il futuro? “Sì, può esserlo, ma secondo me il modulo conta fino a un certo punto, per gli interpreti che abbiamo. Oggi abbiamo iniziato con la difesa a tre e dopo circa venti minuti siamo passati alla difesa a quattro, visto come si metteva la partita”.

La classifica vede comunque i granata ancora primi, anche se non da soli come poteva essere dopo una vittoria oggi. Il mister lo avrebbe detto ad agosto? “Sinceramente no perchè sono consapevole che dobbiamo migliorare e crescere in molte cose, ma al contempo so che questo è un girone equilibrato. E’ difficile per tutti avere continuità e le due sconfitte consecutive della Juventus con Benevento e Chievo lo dimostrano. Bisogna approfittare delle opportunità e noi lo stiamo facendo, anche se resta il rammarico di aver perso punti contro squadre alla portata contro Pro Vercelli e Carpi. Con un po’ di furbizia in più avremmo potuto portarle a casa, sebbene devo dire che contro oggi lo avremmo meritato più che contro la Pro”.

Sette gol in sette presenze per De Luca: sta crescendo come si aspetta il mister? “Secondo me deve dare ancora di più. Queste partite si risolvono anche con le giocate dei singoli e lui deve avere più personalità per poter incidere ancora più di quanto stia facendo ora, viste le qualità. Ma le sette presenze sono anche le sue prime sette partite in Primavera, quindi gli si deve dare modo di crescere, a lui come a tutti gli altri ragazzi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy