Primavera, gara-tre con la Roma vale il quarto posto. Coppitelli senza tre titolari

Primavera, gara-tre con la Roma vale il quarto posto. Coppitelli senza tre titolari

Giovanili / Dopo la doppia sfida di Coppa Italia, granata e giallorossi di nuovo a confronto per il recupero del campionato

di Nikhil Jha, @nikhiljha13

Ora tocca a gara-3. Appare come una serie dal sapore cestistico l’eterna sfida tra Torino e Roma Primavera, che giunge alla sua terza puntata nelle ultime due settimane. Per il terzo mercoledì di fila (e un quarto appuntamento è già fissato per il 24 febbraio per il match di ritorno), infatti, granata e giallorossi si affrontano: stavolta, in palio non c’è la finale di Coppa Italia – quella ormai è nella cassaforte del Toro – ma tre punti lasciati per strada sul finire di ottobre per la gara rinviata a causa di numerosi giallorossi (sotto leva, però) chiamati in Nazionale. La prima data utile per il recupero fu proprio identificata nel 7 di febbraio. Il campo di gioco sarà ancora il Comunale di Grugliasco, come nella semifinale di ritorno di Coppa Italia: il Filadelfia serve alla prima squadra, impegnata in una doppia sessione di allenamento.

QUANTI IMPEGNI – I granata sono così pronti a giocarsi la sesta sfida in 19 giorni: tanti impegni ravvicinati che hanno rallentato i ragazzi del tecnico Coppitelli in campionato – come nel 2-2 maturato contro il Sassuolo, quando soprattutto nella prima frazione tra seconde linee e titolari affaticati i granata hanno molto patito la fisicità neroverde. Torino e Roma, però, naturalmente da questo punto di vista sono sullo stesso piano, avendo giocato lo stesso numero di partite. Ma questo non rende la strada verso i tre punti meno ardua.

Pos. Squadra Punti Diff. reti
1 Atalanta 38 24
2 Inter 36 14
3 Roma* 32 9
4 Fiorentina 30 8
5 Milan 30 1
6 Torino* 27 9
7 Chievo 27 -2
8 Juventus 26 2
9 Genoa 26 -6
10 Udinese 24 -8
11 Napoli 20 -10
12 Verona 19 -7
13 Sassuolo 17 -6
14 Bologna 16 -1
15 Lazio 14 -9
16 Sampdoria 13 -17

LE ASSENZE – Peraltro, tra i granata out il forte centrale Ferigra, che dopo le 3 giornate di squalifica ha subito una distorsione alla caviglia: oggi non sarà presente (per sostituirlo è ballottaggio tra Capone ed Edoardo Bianchi), ma punta alla gara in casa del Verona, posticipata a lunedì prossimo. Assenti anche per inconvenienti fisici anche Coppola (problema alla spalla, pronto Zanellati) e Oukhadda, non al meglio già a partire dalla settimana scorsa, quando proprio contro la Roma lasciò il campo dopo un’ora di gioco sottotono.

SFIDA IMPORTANTE – Ad ogni modo, anche senza alcuni dei propri uomini migliori, il Torino dovrà farsi trovare pronto al match che finalmente cancellerà l’asterisco della classifica e che potrebbe proiettare i granata al quarto posto exaequo con Fiorentina e Milan, in caso di successo. “Abbiamo fatto l’impresa mercoledì scorso, ora ne servirà un’altra”, diceva al termine della sfida contro il Sassuolo Coppitelli. E questa squadre, alle imprese, ha già abituato.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. CuoreToro75 - 4 mesi fa

    Grazie bellissimo articolo, pieno di curiosità e dettagli. Peccato manchi l’orario di inizio della partita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy