Primavera / Genoa-Torino 1-3: granata cinici, playoff ad un passo

Primavera / Genoa-Torino 1-3: granata cinici, playoff ad un passo

I granata vincono la terza gara in una settimana, mettendo un’ipoteca sui playoff a due giornate dalla fine. In rete Adopo, De Angelis e il solito Butic

di Lorenzo Bonansea, @BonanseaLorenzo

Il Toro fa tre su tre nella settimana decisiva della stagione: dopo aver regolato Milan e Fiorentina, la Primavera di Coppitelli batte anche il Genoa in Liguria con un cinico 0-3, mettendo una seria ipoteca sulla qualificazione ai playoff. I granata, infatti, sono adesso a quota 46 punti con due partite ancora da giocare, a +7 sul Milan settimo, impegnato domani contro la Fiorentina. Gara gestita alla grande, quella di oggi, da D’Alena e compagni: cinici al massimo, i granata hanno chiuso nel primo tempo la pratica con le reti di Adopo e De Angelis, limitandosi poi a controllare il ritmo nella ripresa.

QUI IL NOSTRO LIVE

PRIMO TEMPO – Coppitelli lo sa bene: sul campo del Genoa, o si gioca per vincere o si perde. E il Toro non può permettersi di lasciare punti per strada ora che i playoff sono vicini. Bisogna partire forte, insomma, forte come Adopo, che dopo appena un minuto di gioco sblocca la gara: angolo battuto dentro, serie di rimpalli e zampata vincente dell’ex Torcy, il quale sigla il suo primo gol in maglia granata. Un gol importante. Il Genoa prova a venire fuori sfruttando i cross dalle fasce, e Zanellati si deve superare sul colpo di testa di Gibilterra al 20′. Il Toro copre bene grazie alla generosità di tutti gli interpreti in campo, da Borello e D’Alena, e un’altra volta, nel momento di maggiore difficoltà, riesce cinicamente a colpire: schema su corner, palla che arriva a De Angelis che da fuori disegna una traiettoria fantastica col mancino. Palla nel sette e 2-0 Toro al 27′ del primo tempo.

RIPRESA – Nella ripresa Coppitelli cambia subito il già ammonito Edoardo Bianchi, inserendo Gilli. Il Genoa inizia con determinazione, cercando il gol che potrebbe riaprire la gara. I granata faticano ad uscire, arrocandosi nei pressi della propria area ma rischiando di fatto poco o niente. E in contropiede il Toro può far male, come dimostrano i tentativi in velocità dei sempre elettrici Rauti e Borello. Nel finale, il Toro conferma tutto il suo cinismo trovando anche il tris con il solito Karlo Butic, un’altra volta da calcio d’angolo, e subisce il gol della bandiera da Romairone. Finisce 1-3 ad Arenzano: questo Toro non vuole smettere di stupire e stupirsi.

GENOA-TORINO 1-3
Marcatori: 1′  Adopo, 27′ De Angelis, 75′ Butic, 83′ Romairone (G)

GENOA: Bulgarelli, Tazzer (62′ Romairone), Oprut, Altare, Seno, Sibilia, Candela, Bruzzo, Salcedo, Zanimacchia (69′ Piccardo), Gibilterra (73′ Zito). A disp. Filippi, Zanoli, Trabacca, Zola, Silvestri, Ruben Costa, Ruggiero. All. Sabatini.

TORINO (4-3-3): Zanellati; Bianchi E. (45′ Gilli), Ferigra, Capone, Samake; Adopo (61′ Oukhadda), D’Alena, De Angelis; Borello, Butic, Rauti (77′ F. Bianchi). A disp. Gemello, Valerio, Celeghin, Filinsky, Moreo, Panaioli, Kone, Trombini, Leveque. All. Coppitelli.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13874355 - 2 settimane fa

    per fortuna ci sono i ragazzini a darci un po’ di soddisfazioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. dariog - 2 settimane fa

    bello!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13746076 - 2 settimane fa

    Grandi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. torinodasognare - 2 settimane fa

    FORZA TOROOOO

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy