Primavera, la Youth League si allarga: il Toro può sperare

Primavera, la Youth League si allarga: il Toro può sperare

Dall’anno prossimo vi prenderanno parte anche le squadre campioni nazionali

La Youth League, ovvero la Champions League per le squadre Primavera, raddoppia e, a partire dalla stagione calcistica 2015 / 2016, diventa ancora più grande: sarà infatti allargata a 24 squadre, con l’inclusione delle formazioni giovanili campioni nazionali, motivo per cui, in caso di vittoria domani nella finale contro la Lazio (ma anche di sconfitta, se i laziali vinceranno anche il preliminare di Champions dei “grandi”), il Torino di Moreno Longo vi prenderebbe parte. L’aggiunta contribuirà ad aumentare la qualità della competizione e garantirà a più squadre provenienti da più paesi di partecipare al torneo, squadre che si aggiungeranno alle formazioni giovanili delle partecipanti alla Champions League dei professionisti, che continueranno a partecipare.

Per quanto riguarda il percorso UEFA Champions League, dunque, il sistema attualmente in uso resta invariato, con le rappresentative giovanili dei 32 club protagonisti nella fase a gironi di UEFA Champions League che si sfideranno in otto gironi da quattro.
A partire dalla stagione 2015/16, verrà dunque aggiunto un percorso parallelo per le squadre campioni nazionali dei primi 32 Paesi del ranking UEFA per club.

Il nuovo format prevederà dunque 32 squadre suddivise in otto gruppi da quattro (gli stessi della UEFA Champions League), le cui vincitrici accederanno agli ottavi di finale, mentre le seconde classificate disputeranno lo spareggio per accedere alla fase a eliminazione diretta.
Parallelamente si svolgerà il percorso campioni Nazionali, a cui potrebbe prendere parte il Torino se vincerà domani la finale contro la Lazio: 32 squadre campioni nazionali parteciperanno al primo turno di qualificazione (andata e ritorno), le 16 vincitrici disputeranno il secondo turno di qualificazione ( sempre in doppia sfida). Seguirà la fase a eliminazione diretta, in cui i due tornei si uniranno e in cui le otto vincitrici del percorso Campioni Nazionali ospiteranno le otto seconde classificate del percorso UEFA Champions League in gara singola.
Negli ottavi di finale le otto vincitrici dei gironi del percorso UEFA Champions League sfideranno ( sempre in gara singola) le otto vincitrici degli spareggi, con la squadra di casa che verrà determinata con un sorteggio, così come nei quarti di finale. Le semifinali invece saranno disputate in sedi prestabilite.
Per quanto riguarda le età, la categoria Under 19 è confermata, ma i club potranno inserire un massimo di tre giocatori Under 20 nella lista complessiva dei 40 calciatori utilizzabili nella competizione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy