Primavera / Torino-Cagliari, le pagelle: senza Ferigra la difesa concede

Primavera / Torino-Cagliari, le pagelle: senza Ferigra la difesa concede

I voti di TN / Un passo indietro per i granata, che concedono troppe ripartenze ai sardi

di Redazione Toro News

GEMELLO 5: attento nella prima frazione, si fa sorprendere due volte sul suo palo nella ripresa e sbaglia l’uscita in occasione del terzo gol. Un passo indietro rispetto alle ultime gare

GILLI 6: In fase offensiva riesce a rendersi pericoloso quando si passa dalle sue parti

CAPONE 5,5: chiamato a sostituire Ferigra, il centrale chiude con precisione dalle sue parti e nella prima frazione salva sul possibile vantaggio del Cagliari. Cala nella ripresa, colpevole in occasione del vantaggio dei sardi. (dal 40’ st MURATI SV)

SPORTELLI 5: Impreciso in occasione dell’1-1, responsabile insieme a Gemello del terzo gol Cagliaritano

AMBROGIO 6,5: centrale di piede destro, si adatta alla perfezione al ruolo di terzino sinistro. Ottimo in copertura, se la cava egregiamente anche in fase offensiva (dal 26′ st PETRUNGARO 6,5: dà la scossa, crea superiorità e guadagna diversi calci piazzati)

ADOPO 5,5: dei tre a centrocampo è quello che si vede meno, impreciso nella ripresa

ONISA 6: fondamentale in mezzo al campo per dare equilibrio, gioca con grandissima precisione ed intelligenza. Nel finale arretra in difesa quando

DE ANGELIS 6: si abbassa spesso per impostare l’azione, determinante con le sue geometrie. Perde lucidità nel finale

KONE 5,5: con la sua potenza fisica è in grado di spaccare le difese avversarie e recuperare un gran numero di palloni. In alcuni frangenti si innamora del pallone rallentando la manovra. (dal 36′ st DAMASCAN SV: non ha il tempo né le occasioni per mettersi in mostra

RAUTI 6: con Millico che arretra e si allarga, è chiamato ad una gara di grande sacrificio in mezzo ai centrali del Cagliari. Bravo a lottare e trovare il gol che riapre l’incontro.

MILLICO 6,5: con il pallone tra i piedi fa quello che vuole. Si muove su tutto il fronte offensivo e quando si accende dà sempre l’impressione di poter fare male alla difesa avversaria. Il gol che sblocca l’incontro è un autentico capolavoro, ma ormai ha abituato a marcature del genere. Cala nel finale, quando ci sarebbe bisogno della sua qualità per trovare il varco giusto

COPPITELLI 6: Nel primo tempo il Toro gioca un grande calcio, ma fatica a concretizzare e si espone alle ripartenze cagliaritane. La squadra prende gol in contropiede dopo aver sbloccato la gara, quando avrebbe dovuto gestire alla ricerca del raddoppio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy