Primavera Torino, serve più cinismo. Ma Coppitelli scopre Adopo

Primavera Torino, serve più cinismo. Ma Coppitelli scopre Adopo

Torneo di Viareggio / I tre punti ottenuti ieri grazie al gol nel finale di Celeghin risollevano il morale dopo le tre sconfitte consecutive in campionato

di Marco Notaro, @MarcoNotaro17

Il Torino Primavera torna alla vittoria dopo tre sconfitte consecutive in campionato e lo fa nel prestigioso palcoscenico del Torneo di Viareggio. Un guizzo di Celeghin ha regalato il successo ai ragazzi di Coppitelli contro la Nazionale Cinese Under 19, anch’essa ospite di questa competizione. Un buon viatico per affrontare la seconda partita del girone, quella di domani (ore 13.30, a La Spezia)  contro il Perugia: il match che probabilmente varrà il ticket per gli ottavi di finale.

LEGGI: Le pagelle di Torino-Cina Under 19 a cura della redazione di MondoPrimavera

TOUR DE FORCE – La partita di ieri di per sé ha dato indicazioni contrastanti all’allenatore dei granata. La gara è stata, infatti, dominata per tutto il secondo tempo dal Toro, ma è stata sbloccata solo nel finale. Una costante del Toro, nelle ultime uscite: il controllo del possesso palla collegato alla difficoltà nel tramutare in rete la mole di gioco. I cinesi, seppur poco conosciuti, si sono rivelati, comunque, degli avversari molto ostici. La vittoria della Primavera arriva in un momento molto delicato e risolleva il morale dei giocatori dopo le tre sconfitte consecutive in campionato. Non era nemmeno facile giocare dopo 51 ore dall’ultimo impegno in campionato contro il Chievo, un “tour de force” quello della primavera che continuerà anche domani per la seconda gara della competizione. Infatti, la testa dei giocatori è già rivolta al Perugia, il match contro i grifoni sarà molto probabilmente la partita decisiva ai fini della qualificazione al turno successivo e perciò sarà fondamentale arrivare carichi e determinati.

LEGGI: Viareggio Cup, Coppitelli commenta l’esordio dei granata: “Segniamo poco, ma rimaniamo ambiziosi”

TURNOVER – Nella giornata di ieri Coppitelli ha provato dall’inizio alcuni giocatori che non erano scesi in campo spesso. Molto buone le impressioni destate dal francese Adopo per cui il transfer è arrivato soltanto nella giornata di ieri (leggi qui l’approfondimento). Il mister granata avrà bisogno anche di lui in questo finale di stagione, seppure il giocatore debba ancora inserirsi al meglio nel gruppo. Ma le doti fisiche e tecniche sembrano di prim’ordine: ancora presto per sbilanciarsi, ma il prospetto è da tenere d’occhio. In questo torneo di Viareggio, complici gli infortuni (Millico, De Angelis, Gonella) e le convocazioni in Nazionale (E. Bianchi, Buongiorno, Filinsky), tanti giocatori avranno la possibilità di mettersi in luce: quelli già in rosa ma meno utilizzati da Coppitelli, ma anche i più giovani convocati per quest’occasione dalle categorie inferiori, come i classe 2000 Peyronel e Potop e il classe 2002 Guerini, il miglior talento dell’Under 16.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy