Primavera / Torino-Fiorentina, Guidi: “Dai granata una lezione di tifo”

Primavera / Torino-Fiorentina, Guidi: “Dai granata una lezione di tifo”

Postpartita / Il tecnico della Primavera viola commenta così quanto andato in scena al Don Mosso

Al termine di Torino-Fiorentina, partita valida per la finale play-off del Campionato Primavera, il tecnico gigliato Federico Guidi ha commentato così quanto successo con i giornalisti:

“Oggi è stata una grande prestazione contro degli avversari davvero importanti. Già dall’inizio pagavamo sei-sette anni di differenza, tanti titolari loro l’anno scorso si sono laureati Campioni d’Italia. Ma vista la situazione, con le difficoltà che avevamo e con la splendida atmosfera che c’era, abbiamo fatto una grande prestazione e secondo me avremmo meritato di più. Detto questo, c’è da fare i complimenti a tutti: due squadre complete, con qualità, tattica, tecnico ed equilibrio, che hanno fatto un grande lavoro. I rigori poi possono sorridere o meno, ma sono orgoglioso del mio gruppo: tutti hanno avuto una crescita esponenziale. Sono orgoglioso di loro. I più esperti come Minelli, Perez e Chiesa erano in dubbio, l’ultimo provino era stato all’una in albergo. Ma tutti questi hanno scelto di giocare per onorare la maglia. Il rammarico è non aver avuto Mlakar per un’espulsione inesistente contro il Chievo. Ma per onorare la maglia hanno voluto essere presenti. Sono orgoglioso dei miei ragazzi e gli devo solo dire grazie”.

“Non abbiamo concesso niente al Torino. Abbiamo concesso un calcio piazzato dove Tobaldo è stato bravo a vincere il duello aereo, nel calcio ci sta. Ma abbiamo costruito più palle gol, con tre-quattro occasioni clamorose, e un gol annullato che mi sembrava sospetto. Detto questo il Torino è una grande squadra”.

 Oggi c’era un clima davvero bello grazie ai tifosi del Toro, molto rispettosi anche verso la Fiorentina: “Clima eccezionale, atmosfera straordinaria, il carattere dei tifosi del Toro è risaputo. la maglia granata trascina tantissime persone a prescindere dalla categoria. Ci sono tantissimi tifosi che vengono ad applaudire ed incitare i ragazzi. Nel calcio l’atmosfera è tanto, specie per questi ragazzi che stanno per uscire dal Settore Giovanile. I tifosi hanno dato una grande lezione di tifo e sono contento di aver giocato davanti a loro, ho apprezzato moltissimo anche il loro atteggiamento verso di noi. Devo dire che, a campo invertito, non so se il Torino sarebbe arrivato ai calci di rigore”. 

Il futuro di Guidi qual’è? “Vedremo. Io faccio parte della famiglia viola. C’è grande stima e grande fiducia reciproca. Ogni decisione sarà presa di comune accordo”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy