Primavera / Torino – Juventus, le pagelle dei granata: Troiani che prodezza, Zenuni che carattere

Primavera / Torino – Juventus, le pagelle dei granata: Troiani che prodezza, Zenuni che carattere

Derby Primavera, le Pagelle di TN / L’esterno classe 1997 sorprende, Fissore che carattere, Thiao è uno sradica-palloni

 

Diamo i voti ai granata di Longo dopo questa vittoria nel derby contro la Juventus. I voti sono tutti alti perché la squadra ha fornito la migliore prestazione dell’anno nella partita più importante. Un gran gol per Troiani, Zenuni ha personalità, Mantovani in crescita esponenziale: ecco tutti i voti nel dettaglio.

ZACCAGNO 6: non è chiamato a compiere alcun intervento o quasi prima di subire il gol di Clemenza. Svolge comunque bene l’ordinaria amministrazione.

TROIANI 7,5:  in settimana la prima convocazione in Under 20, oggi un fantastico gol che sblocca il Derby tra Torino e Juventus. Puntualissimi anche dietro: padrone della situazione sulla fascia destra. Ecco il vero Michele Troiani…

MANTOVANI 7: ottima gara di uno dei giocatori più in crescita di tutta la Primavera granata. Longo lo rivendica orgogliosamente: “La Roma lo scartò, oggi è titolare nel Torino ed è in Nazionale Under 19”. Oggi l’ennesima prova convincente di una gran bella stagione.

FISSORE 6,5: non molla di un centimetro le poche volte che la Juventus arriva in area di rigore, tenendo a bada senza problemi Favilli. Importante soprattutto dal punto di vista caratteriale: quando in campo c’è lui, difficilmente la difesa ha dei passaggi a vuoto dal punto di vista della concentrazione.

PROCOPIO 6,5: ottimo in fase di spinta, preciso in copertura, l’ex esterno offensivo ha ormai trovato la sua dimensione da terzino. Sta affinando l’intesa con Rosso: i tempi di inserimento sono sempre migliori.

DANZA 6,5: corre e sbuffa oltre a mettere qualità. La condizione è in netta crescita: può essere un valore aggiunto per questo gruppo, nel finale di stagione. (36′ st PROIA 6: minuti finali in cui aggiunge sostanza al centrocampo granata)

THIAO 7: strepitoso nel primo tempo per la quantità di palloni recuperati: appena la Juventus metteva la testa fuori, ci pensavo lui a sradicare i palloni dai piedi avversari e far ripartire l’azione granata. E’ cresciuto molto con il pallone tra i piedi: qualche tempo fa era frenetico, oggi gioca con calma e serve i compagni che si smarcano meglio.

ZENUNI 7: non male, non male davvero: era in Berretti sino a gennaio, ora è stato promosso in Primavera, gioca spesso da titolare e lo fa anche bene. Ordinato col pallone tra i piedi, segna il gol più imprtante della sua carriera quando stringe verso l’area e manda di testa in tuffo sul traversone di Rosso. (25′ st EDERA 6: bravo nel finale a tenere il pallone quando serve)

MORRA 6,5: lotta e sgomita tra Romagna e Coccolo, importante nella gestione del pallone, bravissimo ad attaccare la profondità e utilissimo nei minuti finali. Gli manca solo la rete

DEBELJUH 6,5: a sorpresa confermato titolare dopo la bella prova di Parma, il croato non delude, mettendo in campo tutto quello che può dare. Non bellissimo a vedersi, ma intelligente nel capire le giocate dei compagni e bravo a lottare col fisico.

ROSSO 6,5: non è devastante come altre volte, manca anche un paio di occasioni buone nel primo tempo. Nella ripresa però sale in cattedra e fa quello che sa fare meglio: salta Lirola, va sul fondo, mette in mezzo e Zenuni segna. (36′ st PINTON 6: si guadagna la pagnotta facendo densità in area granata nel finale)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy