Primavera / Torino-Livorno 3-0. Punti importanti in cascina, e ora testa al Senica…

Primavera / Torino-Livorno 3-0. Punti importanti in cascina, e ora testa al Senica…

Primavera, Torino-Livorno 3-0 / I granata ottengono i tre punti che volevano e gestiscono bene le forze. Ora l’attenzione va all’appuntamento di mercoledì

Primavera, esultanza, Torino-Livorno

Tre punti dovevano essere e tre punti sono arrivati. Il Torino supera nettamente il Livorno e conquista una vittoria che lo porta a quota 8 punti in classifica. In attesa dei risultati di domani, è un passo avanti importante per una squadra che, avendo lo Scudetto cucito sul petto, dovrebbe puntare alle prime due posizioni.

Il primo tempo ha visto un Torino ricco di esordienti ( Bortoluz, Piccoli, Benedetti) un po’ sorpreso dalla partenza forte del Livorno, che davanti ha messo in luce la vivacità di Cragno. I granata di Longo, però, col passare dei minuti hanno iniziato a macinare gioco. Pur senza eccellere nel fraseggi, il Torino fabbrica almeno tre-quattro occasioni da gol nette e in una di queste Gabriel Debeljuh, assoluto trascinatore dei granata in questi primi mesi, porta in vantaggio i granata, che avrebbero potuto terminare il primo tempo con un vantaggio più ampio se Berardi (due volte) e lo stesso Debeljuh non si fossero divorati delle occasionissime a tu per tu col portiere.

E’ stato poi nella ripresa che i granata hanno sistemato definitivamente le cose. La partita diventa a senso unico. Poco importa se a Segre non viene fischiato un netto rigore, perché prima Berardi si riscatta mettendo nell’angolino un piattone di sinistro e poi Bortoluz va in porta da solo di potenza, trascinandosi due avversari. Da lì in poi, per i granata la partita si trasforma in un allenamento e Longo può gestire le forze sostituendo elementi come Segre e Candellone che saranno molto utili nell’appuntamento europeo di mercoledì prossimo.

La partita ha detto che il Toro ha ancora da lavorare, ma l’aver disposto senza problemi di un Livorno counque di certo non irresistibile, con una squadra farcita di giocatori che attualmente sono seconde linee, può essere interpretato come un buon segnale. E’ tra l’altro la prima volta in questa stagione che il Torino di Longo segna più di un goal in una partita.

Adesso, testa a mercoledì prossimo, quando all’Olimpico di Torino arriverà il Senica: in una cornice che si preannuncia molto particolare e ricca di passione, il Torino giocherà una partita importantissima per l’economia di questa stagione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy