Primavera, Torino-Roma 3-1: Rauti-Millico, granata secondi da soli!

Primavera, Torino-Roma 3-1: Rauti-Millico, granata secondi da soli!

Primavera / I due autori dei gol si prendono pure la standing ovation del Filadelfia

di Redazione Toro News

Termina 3-1 al Filadelfia tra Torino e Roma; nella decima di campionato Primavera 1, i ragazzi di Coppitelli trovano un’altra splendida vittoria, importantissima per la classifica, coi granata che adesso sono secondi in solitaria dopo una serie di vittorie (rotonde) di fila contro Empoli, Udinese, Sampdoria e Napoli. Cade quindi l’imbattibilità di Gemello (che non subiva goal dalla gara giocata contro il Milan terminata 2-1 per i rossoneri), autore comunque di un’ottima prestazione come il resto della squadra, che sta continuando a dimostrare il proprio valore e la solidità del gioco espresso. Menzione speciale per Rauti e Millico, autori dei gol, che si prendono anche una meritata standing ovation da parte del pubblico del Fila.

Primavera, le pagelle di Torino-Roma 3-1: il Filadelfia canta “Vin-cen-zo!”

PRIMO TEMPO – Al fischio d’inizio la Roma si fa pericolosa sotto la porta difesa da Gemello, quando Bucri anticipa tutti di testa, mandando però la sfera sopra la traversa. Torino che comunque reagisce subito dopo, quando Millico controlla il cambio di gioco di De Angelis e prova la conclusione che, deviata, finisce in corner. In questa prima frazione di gioco il Torino si fa spesso pericoloso con le ripartenze e sembra avere il controllo del campo. Kone, Rauti, De Angelis e Millico fanno bello e cattivo tempo in campo, e la Roma fatica a stare al passo. Finalmente al 28′ arriva il goal del Torino: Rauti insacca di destro da posizione defilata nell’angolino: un gol di pregevolissima fattura. Timida reazione della Roma, ma il primo tempo finisce col Toro in vantaggio ed un ammonito per parte: Kone per i granata e Parodi per i giallorossi.

SECONDO TEMPO – Al rientro in campo, Coppitelli sostituisce Kone con Petrungaro (cambio che avevamo visto anche nella gara di Napoli), mentre la Roma Simonetti con Chierico. Si rimette in scena il copione del primo tempo, con il Torino pericoloso, anche se non mancano le proposte in attacco dei giallorossi. Petrungaro si rivela pericoloso quanto Kone, di cui ha preso il posto, continuando ad impensierire la Roma insieme ai soliti “osservati speciali” Millico, Rauti e De Angelis. Al 23′ del secondo tempo, il raddoppio granata porta la firma di Vincenzo Millico, goleador dei suoi, che segna il quattordicesimo goal in campionato: dribbling al limite dell’area di rigore a seguito del quale libera un destro a giro che si spegne sotto l’incrocio. Vera e propria prodezza balistica: standing ovation da parte del pubblico presente al Filadelfia. Qualche segnale di ripresa della Roma lo si avrà con Cangiano, che di testa colpisce la traversa nell’ultimo quarto d’ora di gara, e con il goal che arriverà al 33′ grazie a Marcucci, che tira da fuori e mette in rete dopo la deviazione di un difensore del Torino. Negli ultimi 10 minuti di gara la Roma si fa molto pericolosa e sfrutta alcune indecisioni dei granata, ma a scrivere la parola fine al match ci pensa il solito Millico. Dribbling in area di rigore e tocco di punta a battere il portiere avversario: 15 reti in campionato e quarta doppietta stagionale per il talento classe 2000. Dopo i 4 minuti di recupero concessi dal Sig. Carella, la partita termina sul punteggio di 3-1 per i granata. Una vittoria fondamentale, che manda il Torino al secondo posto solitario.

Andrea Marchello

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. GlennGould - 2 settimane fa

    Che spettacolo la primavera. Oltre che farci sorridere ci da’ l’opportunità di essere ottimisti per il prossimo futuro. Grazie!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13814870 - 2 settimane fa

    veramente ORGOGLIOSI di voi…Non abbassate mai la guardia giocate da Toro. ..Voi siete il TORO. Solo applausi.gRazie a tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. claudio sala 68 - 2 settimane fa

    Bravissimi, squadra ben messa in campo con qualche individualità di spicco. Per la dimensione del Toro ogni anno almeno un paio di questi ragazzi dovrebbe stabilmente stare in prima squadra e giocare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Hagakure - 2 settimane fa

    SIETE MERAVIGLIOSI, SIETE RAGAZZI DEGNI DI VESTIRE LA MAGLIA GRANATA, PERCHE’ I VERI GRANATA SIETE VOI: SIETE VOI GLI AMBASCIATORI DEL TORO E DELLA SUA STORIA.

    Testadighisa e cadaveri ambulanti, andate a vedere la Primavera e imparate da questi mitici Ragazzi come si gioca da Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy