Primavera, Trapani-Torino: non si può abbassare la guardia

Primavera, Trapani-Torino: non si può abbassare la guardia

Primavera, 9° giornata: la presentazione/ Primo match senza Debeljuh e Martino: ma l’obiettivo resta vincere per approfittare dello scontro tra Juventus e Fiorentina

Edera, Kobon, Primavera, Supercoppa

Per il Torino Primavera è vietato abbassare la guardia. Continua il lungo autunno della squadra di Moreno Longo con la più lunga trasferta del Campionato: l’appuntamento in casa del Trapani, gara che presenta insidie sotto diversi punti di vista.

TURNO FAVOREVOLE – Se la collocazione temporale nel mese di novembre è favorevole in quanto si evitano fastidiose temperature calde al sole della Sicilia, è certamente scomodo affrontare una trasferta lunga che arriva in mezzo a due impegni-chiave per la stagione del Torino, la Supercoppa Primavera e il match di Youth League contro il Middlesbrough. Mantovani e compagni posso però sfruttare un turno sulla carta favorevole: dopo la mezza occasione persa contro il Novara (il pareggio comunque accettabile di due domeniche fa che però ha impedito ai granata di agganciare il secondo posto) ce n’è un’altra altrettanto importante. Perché nel weekend ci sarà l’atteso scontro tra Juventus e Fiorentina, mentre la sorprendente Virtus Entella seconda in classifIca avrà il difficile derby contro lo Spezia.

Bortoluz, Zaccagno, Primavera, Supercoppa

CHI GIOCA DAVANTI? – Per quanto riguarda il discorso prettamente tecnico, occorre poi analizzare il rendimento casalingo dei giovani di mister Di Gaetano. Dopo le due imbarcate subite contro Sassuolo e Fiorentina (nove gol a zero in due partite) i siciliani sembrano aver trovato una buona “quadratura del cerchio” avendo fermato la Virtus Entella seconda in classifica alla quarta giornata (2-2) e sconfitto la Sampdoria prima della sosta (2-1). Il miglior giocatore è l’attaccante Mistretta, capocannoniere della squadra con la media non disprezzabile di quattro reti in otto partite. Come assolutamente non disprezzabile era stato l’inizio stagione di Gabriel Debeljuh, la guida offensiva del Torino, incappato nella rottura di crociato e menisco nella gara contro la Lazio, destino condiviso col suo compagno Martino. Sarà interessante vedere chi Longo schiererà nella prima gara senza i due attaccanti titolari, considerando anche che ci sarà inevitabilmente un ricorso al turn-over.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy