Primavera, un aprile di fuoco che può scrivere la storia di una stagione

Primavera, un aprile di fuoco che può scrivere la storia di una stagione

Il punto / Il rinvio della partita contro il Carpi e il recupero contro il Novara cancellano le due settimane di pausa che osserveranno le altre squadre

primavera

Continua sincopato il ritmo della Primavera del Torino, che dopo l’eliminazione dal torneo di Viareggio ha visto cancellata la sfida contro il Carpi, in programma oggi. L’incontro è stato rimandato alla prossima settimana, sempre a Carpi, sempre alle 15 del sabato. A questo si aggiunge anche la notizia del recupero della partita interna contro il Novara, rinviata per impraticabilità del campo lo scorso 5 marzo. Visto il calendario fitto – causa Viareggio – la prima data utile per giocare l’incontro sarà il 16 di aprile.

Due partite che il Torino giocherà in due week-end in cui le altre squadre, invece, osserveranno turni di riposo, guardando con grande attenzione alle gesta di Longo e ragazzi, soprattutto ai piani alti. Già, perché attualmente i granata occupano la terza posizione in graduatoria, a -4 dalla Virtus Entella ma con una partita ancora da giocare (proprio quella contro il Novara). Al termine di questo fine settimana, le partite di ritardo diventeranno due, e di lì si potrà capire meglio quale sarà il ritmo di marcia che i granata dovranno mantenere per coltivare il sogno di qualificazione alle Final Eight di categoria.

Un sogno che, solo sei partite fa, dopo la sconfitta subita in rimonta nel derby contro la Juve. sembrava essersi allontanato: l’obiettivo più realistico sembrava la quinta posizione valida, in due gironi su tre, per la qualificazione alla tagliola dei playoff. Invece Mantovani e compagni hanno di lì reagito con grande carattere, inanellando sei vittorie di fila e avvicinandosi sensibilmente alla seconda piazza, che vuol dire qualificazione diretta. Dopo la delusione per l’eliminazione ai quarti dalla Viareggio Cup, per concludere la rimonta, la Primavera di Longo dovrà affidarsi a un aprile di fuoco, giocando quando tutti saranno farmi a guardare. Da sabato prossimo comincia il rush finale, e il Torino, ancora una volta, c’è.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy