Sassuolo-Torino 0-3, Coppitelli non molla: “Che percorso. Ma si può fare meglio”

Sassuolo-Torino 0-3, Coppitelli non molla: “Che percorso. Ma si può fare meglio”

Le voci / Ecco le parole del mister dopo la sfida di Sassuolo

di Redazione Toro News

Il Torino Primavera sbanca il campo del Sassuolo. Uno 0-3 che regala ai granata il primo posto in classifica a pari merito con l’Atalanta. Federico Coppitelli è soddisfatto e ovviamente si parte dal commentare il grande gol di Millico che è valso il 3-0. “Il destro a giro ce l’ha da sempre, se lo porta da casa, di sicuro quest’anno sta ponendo i presupposti per avere un bel futuro”. Poi sulla prestazione dei suoi: “Ieri ho parlato con i miei ragazzi. Ricordo che l’anno scorso siamo venuti qui alla terza giornata, abbiamo perso ed eravamo penultimi. Molti di loro hanno fatto poi un grande percorso. Ferigra e Millico erano in panchina, De Angelis con la Berretti, Adopo nei dilettanti in Francia. Oggi usciamo da questo campo primi in classifica: vuol dire che abbiamo lavorato secondo un progetto preciso e stiamo facendo bene. Per quanto riguarda la partita di oggi magari non sono contento al 100 per cento. Potevamo fare meglio”, dice Coppitelli ai microfoni di Torino Channel.

LEGGI: La cronaca di Sassuolo-Torino 0-3

Al tecnico Coppitelli viene chiesto un commento sull’espulsione diretta di Ferigra: “Lui deve avere soddisfazione per il percorso che sta facendo. Ma non dobbiamo perdere voglia e fame. Ci vuole sempre equilibrio. Lui deve vivere con piacere il fatto di essere in Primavera. Deve avere le capacità di rimanere sempre lucido. Comunque l’espulsione, sinceramente, mi sembra ingenerosa”. Ancora il tecnico granata: In preparazione a questa partita abbiamo lavorato bene; pensavamo ci fosse la Supercoppa a inizio gennaio e pertanto non abbiamo mai staccato. Ora bisogna continuare così; se abbiamo voglia di rimanere in alto bisogna fare ancora meglio. Secondo me si può giocare ancora meglio, con l’idea di andare a fare gol”.

Sul campo difettoso di Castellarano: “Non era perfetto ma bisogna adattarsi alle situazioni. Sicuramente noi abbiamo la fortuna di giocare al Filadelfia, ma quando sono arrivato si giocava a Venaria e il terreno era ancora peggio. Non è che possiamo pretendere di giocare sempre al Bernabeu. Oggi sbagliavamo i controlli e guardavamo il campo, non deve essere così. Bisogna lavorare su noi stessi e fare ancora meglio se vogliamo fare un girone di ritorno ai primi posti”.

Verso il Cagliari, gara che chiuderà il girone di andata. “Se noi vogliamo rimanere primi, dobbiamo dare tutto in ogni partita. Abbiamo consapevolezza, siamo venuti qui per fare la partita sfruttando anche qualche loro assenza importante. Però magari trovi un arbitro che il gol a loro lo dà invece che annullarlo e trovi difficoltà. C’è tutto per fare quello che dobbiamo fare, ma mi aspetto che rimaniamo sul pezzo. Abbiamo la possibilità di terminare il girone di andata al primo posto, con chi si gioca non fa niente, l’atteggiamento deve essere sempre lo stesso. Infortuni? Tutto sommato non abbiamo problemi fisici”. 

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Seagull'59 - 2 mesi fa

    Ho visto la partita: 3-0 è un risultato eccessivo e piuttosto bugiardo per il gioco espresso in campo.
    Coppetelli è giovane ma intelligente e lo ha capito: le sue dichiarazioni lo fanno intuire ed ora dovrà lavorare tanto nella testa dei sui ragazzi, per tenerli coi piedi per terra.
    Ferigra è un vero talento ma da disciplinare, proprio come Kone, altrimenti si rischia di perdere due potenziali enormi.
    Anche De Angelis e Obodo non sono niente male, mente Millico è già di categoria superiore.
    Caro Coppetelli adesso viene il bello: trasmettere consapevolezza nei propri mezzi, singoli e di squadra, ma senza perdere contatto con la realtà.
    Il torneo di Viareggio sarà un bel banco di prova: per tutti!
    FORZA RAGAZZI!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Madama_granata - 2 mesi fa

    Kone mi preoccupa: alla sua età penso ci voglia il “pugno di ferro”, e non il “guanto di velluto” per contenere e domare un carattere troppo bizzoso. Deve imparare, a sue spese, ad avere più autocontrollo.
    Spero che Coppitelli non gliene perdoni nessuna, per il suo bene, oltre che per il bene della squadra.
    L’esempio di Balotelli, indisciplinato, irruento e troppo sicuro di sé fin da ragazzo, mi dà da pensare..
    Spiacerebbe che un altro potenziale “buon giocatore” si rovinasse allo stesso modo, con le sue mani, anzi con la sua “testa”!
    Lo sport, prima di tutto, è autocontrollo. Provare a mandarlo a “lezioni private” da un certo Signor Moretti?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BIRILLO - 2 mesi fa

      Madama se puoi osservalo ancora. E’ un 18enne con forze da … piu’ adulto. ma molto aspettabile… Un cavallo selvaggio che può dare moltissimo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. sbiglia7_749 - 2 mesi fa

        Sono d’accordo con te

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13958142 - 2 mesi fa

    Lancio una provocazione… Coppitelli per il dopo mazzarri? (Sperando Walter rimanga a lungo chiaramente)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 2 mesi fa

      Il ruolo di un bravo allenatore è importante a livello professionistico ma a livello giovanile diventa fondamentale, perciò sarà utile che per un bel pezzo rimanga a navigare nel suo e nel nostro mare….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Maicuntent - 2 mesi fa

    Rosso esagerato ma il gol loro non si capisce perché lo abbia annullato fischiando fallo in attacco, al massimo era fuorigioco sul secondo tocco sotto porta. Ottima partita, se Kone comincia a star più calmo in campo può diventare determinante quanto Millico anche se gioca più indietro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BIRILLO - 2 mesi fa

      Kone è una testamatta ma con tanta potenza e qualità ma va frenato, è veramente bizzoso. Se si riuscisse a far maturare, questo ragazzo mi ricorda un gobbo olandese che inizia con la D. Per ora viene fuori dai pari età ma è troppo irruento e nervoso.. Io ci spero tanto, oltre a Millico abbiamo veramente dei ragazzi che possono giocare a calcio a livelli da farci stare bene…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. sbiglia7_816 - 2 mesi fa

        Ben è un talento e come tale con una grande personalità. Io credo che una volta firmato il contratto di rinnovo sarà più sicuro e meno nervoso in campo. Ricordiamoci che i nostri Policano Bruno e Giacomo Ferri li amavamo anche per il loro carattere. Non è paragonabile a Balotelli, si presenta sempre agli allenamenti ed un ragazzo umilissimo. Lo so perché lo conosco bene. È, come tanti, il nostro futuro
        … Sempre forza Toro.. salutiamo la capolista

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BIRILLO - 2 mesi fa

          Ci spero tanto, veramente, Ben e Vincenzo li sogno di notte.. Forxa ragazzi e forza…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. GREZZO - 2 mesi fa

    A quando Millico almeno convocato in prima squadra?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BIRILLO - 2 mesi fa

      Almeno per poter comprere la maglia col nome e aspettarlo poco pochino……

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy