Supercoppa Primavera: Longo e Simone Inzaghi, il top del panorama italiano

Supercoppa Primavera: Longo e Simone Inzaghi, il top del panorama italiano

I due allenatori a confronto, due carriere diverse, ma un destino simile

Middlesbrough, Youth League, Longo, Zenuni, Primavera, Torino

Lo scontro fra Torino e Lazio per la Supercoppa Italiana è anche sul fronte allenatori: Moreno Longo e Simone Inzaghi. Difensore ruvido il primo, attaccante estroso e tecnico il secondo.

L’allenatore della Primavera della Lazio è un’ex calciatore, che nella sua carriera ha vestito le maglie di molte squadre: tra le più importanti troviamo la stessa Lazio, Sampdoria e Atalanta. Simone è il fratello minore di Filippo, e chiaramente, ha sofferto molto il confronto con l’ex attaccante del Milan, che con la squadra rossonera ha vinto davvero tanto, nonostante Simone sia riuscito, con la Lazio, ad ottenere un campionato, tre Coppe Italia e due Supercoppe Italiane. Ma l’attuale tecnico dei biancocelesti, dopo aver smesso nel 2010 di giocare a calcio, ha deciso di allenare gli allievi regionali della Lazio, arrivando poi alla guida della Primavera. Per due anni consecutivi ha vinto la Coppa Italia, e lo scorso anno vinse anche la Supercoppa Italiana.

Simone Inzaghi festeggia la vittoria della Coppa Italia Primavera
Simone Inzaghi festeggia la vittoria della Coppa Italia Primavera

Carriera calcistica molto diversa per l’allenatore della Primavera granata, che non riuscì mai a disputare finali importanti nel calcio italiano; discorso diametralmente opposto per quanto riguarda la sua carriera da allenatore. Gioco ordinato, intenso, difesa all’italiana con quel pizzico di fantasia in avanti che certo non può mancare: ecco i segreti che hanno fatto la sua fortuna della Primavera del Toro. Due anni fa arrivò in finale per lo scudetto, e la scorsa estate lo ha vinto, proprio contro la Lazio, regalando il nono tricolore di categoria al club granata. La sua conquista è stata frutto del gioco, che il Toro ha sempre dimostrato di voler mettere in pratica: l’impronta del tecnico si vede anche quest’anno, nonostante la Primavera abbia ceduto in prestito elementi importanti.

Infine, con la vittoria del campionato, Longo, ha portato in Youth League i granata, dando la possibilità ai suoi ragazzi e ai tifosi di poter credere in un bel sogno.

Due carriere diverse, ma che alla fine coincidono in un destino incrociatosi più volte, con la Primavera sempre sullo sfondo. Una vita, sportiva, destinata ad intrecciarsi anche questa sera. Si decide tutto nella gara dell’Olimpico, Toro contro Lazio, Longo contro Inzaghi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy