Primavera, Torino-Cagliari: i sardi mettono in mostra il giovane Cortesi

Primavera, Torino-Cagliari: i sardi mettono in mostra il giovane Cortesi

Verso il match / Max Canzi punterà tutto sul suo capocannoniere: l’ex Como

Domani, il Torino Primavera affronterà il Cagliari di Max Canzi e del Responsabile del Settore Giovanile Mario Beretta. I giovani granata hanno tante motivazioni quanto i ragazzi sardi, poiché entrambe le squadre hanno un unico sogno: conquistare il campionato. Questa partita sarà fondamentale per il percorso del Torino in questo campionato, perché, un’ipotetica vittoria, porterebbe i granata al secondo turno del torneo (contro la vincente di Fiorentina-Chievo) che sarebbe un grande passo verso la conquista del titolo. I granata avranno il privilegio di affrontare i sardi dentro le mura amiche: al “Don Mosso” di Venaria.

La squadra di Canzi ha affrontato un gran campionato Primavera, soprattutto nella prima parte di stagione, quando i sardi hanno conquistato ben 7 vittorie consecutive. La prima sconfitta è arrivata soltanto il 28 novembre contro il Cesena per 2-0. Nella seconda parte di stagione mister Canzi ha dovuto porre rimedio ad una crisi inaspettata, la quale è stata letale dal punto di vista del morale dei giocatori. Questo periodo buio di poche partite è giunto al termine soltanto contro l’Udinese, quando la formazione sarda si è riscattata con un bel 2-0.

primavera, torino-sassuolo, longo

Il Cagliari è reduce da una vittoria contro il Milan, la quale potrebbe aver rialzato il morale dei giovani ragazzi di Canzi, dopo un finale di stagione un po’ altalenante. I giovani rossoblù, molto probabilmente, scenderanno in campo con il solito 4-3-1-2 con Montaperto fra i pali, Arca, Granara, Bernardi e Pitzalis in difesa, Murgia, Scanu e Colombatto nella mediana e Taccori, Cortesi e Piras in attacco. Se non ci saranno imprevisti, la formazione sarda che scenderà in campo contro i granata sarà questa.

Il capocannoniere del Cagliari è Matteo Cortesi, il quale è sbarcato in Sardegna soltanto nella seconda parte di stagione. Quest’anno, il classe 97′, ha siglato ben 17 reti in 24 partite, un giocatore quindi che è invidiato dall’intero campionato Primavera. Nel reparto offensivo un altro giocatore da temere è Arras, che ha realizzato invece 11 gol. Quest’ultimo è di proprietà della Juventus ed ha segnato al Toro già nella scorsa stagione nel Derby degli Allievi. La sfida tra Torino e Cagliari sarà quindi una partita tutta da vedere, la quale mostrerà di certo un gran bello spettacolo all’intero panorama calcistico.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy