Torino, i volti nuovi della Primavera: Andrea Morello

Torino, i volti nuovi della Primavera: Andrea Morello

Torino Primavera / La scheda: difensore classe 1997 che Ventura sta studiando, per lui uno spezzone contro la Pro Settimo

Andrea Morello è una delle novità più interessanti del Torino Primavera 2015-2016. Arrivato dal Lecce nell’ambito dell’affare che ha portato il centrocampista Sergiu Suciu a vestire la maglia dei giallorossi di mister Tonino Asta, Morello è un classe 1997, leccese nel sangue, mancino di piede che si disimpegna sia da difensore centrale (posizione in cui è impiegato attualmente da mister Moreno Longo) che da terzino sinistro.

FIGLIO D’ARTE – Morello è reduce da una stagione 2014-2015 che lo ha visto affermarsi come colonna della Berretti giallorossa (allenata tra l’altro proprio dal padre, Alessandro, ex calciatore e oggi tecnico del Settore Giovanile leccese) e anche esordire in Prima Squadra, precisamente il 27 settembre 2014 nel match di campionato contro la Paganese. Sempre nella scorsa stagione, Morello si era affermato come punto di forza della Nazionale Under 18 di Lega Pro. E all’inizio di questa annata, il ragazzo aveva anche convinto Antonino Asta, che lo ha aggregato alla sua squadra per l’avvio di stagione e lo ha schierato da titolare per il primo turno di Coppa Italia, lo scorso 2 agosto contro il Catanzaro, venendo ripagato con una prestazione ordinata e attenta.

SOTTO LO SGUARDO DI VENTURA – Dopo questa soddisfazione, per Morello è arrivata la grande occasione del trasferimento – in prestito con diritto di riscatto – nella Primavera Campione d’Italia. La prima uscita in granata è stata in occasione del Trofeo “Mamma Cairo”, ma veniamo agli ultimi giorni, perché nell’ultima settimana, complice l’infortunio di Nikola Maksimovic, Morello è stato aggregato al Torino di Ventura e ha avuto modo di mettersi in mostra nella parte finale dell’amichevole contro la Pro Settimo, entrando al 27’ al posto di Cristian Molinaro e occupando il suo posto come esterno sinistro.

Nell’arco della prossima settimana, Morello – ragazzo serio e motivato, con la mentalità di chi vuole diventare un giocatore importante – proverà ancora a giocarsi le sue carte davanti agli occhi di Ventura, ma presumibimente rientrerà poi a disposizione di Moreno Longo: il campionato dei Campioni d’Italia parte col battesimo del fuoco, in quel di Firenze, e Morello sarà uno dei protagonisti della sfida di sabato prossimo.

I volti nuovi della Primavera: Evans Osei

I volti nuovi della Primavera: Lorenzo Carissoni

I volti nuovi della Primavera: Ador Gjuci

I volti nuovi della Primavera: Elia Bortoluz

I volti nuovi della Primavera: Jacopo Segre

I volti nuovi della Primavera: Filippo Berardi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy