Torino, Massimo Bava: “Stagione positiva per Prima Squadra e Settore Giovanile”

Torino, Massimo Bava: “Stagione positiva per Prima Squadra e Settore Giovanile”

Le voci / Il capo del vivaio granata: “Abbiamo sfornato un 1995 come Barreca e un 1996 come Bonifazi: ora pensiamo ai 1997”

Massimo Bava, il Responsabile del Settore Giovanile del Torino, ha parlato ai microfoni di Rai Sport nell’intervallo della semifinale play-off Primavera tra Torino e Verona (qui la diretta). Ecco le sue parole.

Il Torino è reduce da un primo tempo faticoso.

“Siamo stati polli nell’occasione avuta da Tobaldo al primo minuto: in quel momento o tiri in porta per fare gol o prendi rigore con espulsione. Invece non ha fatto nè una cosa nè l’altra. Poi loro hanno avuto qualche occasione per fare gol e ce l’hanno fatta in contropiede: sono una squadra che è molto veloce a ripartire ma dietro concede qualcosina. Nei secondi 45′ dobbiamo tirare fuori il cuore e cercare di ribaltarla”. 

Quale è il bilancio della stagione, arrivati al mese di maggio?

“E’ stata una stagione positiva per la Prima Squadra come per il Settore Giovanile: in ogni categoria, dalla Primavera ai 2002, abbiamo almeno un Nazionale; con la Primavera siamo arrivati terzi, con gli Under 17 abbiamo vinto l’andata dei quarti di finale, con l’Under 16 siamo usciti all’ultima giornata. Chi non ha fatto bene sono i giovanissimi nazionali, ma ci consoliamo con il fatto che la Prima Squadra ci guarda qualche giocatore, e poi ci sono tante richieste dalla Lega Pro. Non dobbiamo guardare sempre e solo a vincere, anche se fa sempre piacere. Coppitelli ha raggiunto un terzo posto in un campionato difficile, in cui se non perdiamo in casa col Chievo possiamo arrivare secondi, uno straordinario Torneo di Viareggio dove purtroppo abbiamo perso ai rigori in semifinale. Coppitelli? Un ragazzo molto giovane e promettente arrivato in un ambiente in cui non conosceva nessuno. Secondo me, qui da noi, sta facendo molto bene. E poi sta imparando cosa vuol dire essere del Toro, anche grazie alle visite nei vari Toro Club”.

Kevin Bonifazi sarà un giocatore della Prima Squadra nella prossima stagione.

“Bonifazi, Aramu, Barreca, Parigini, Chiosa, sono un fiore all’occhiello. Kevin ha vinto lo Scudetto qui, poi è andato via in prestito ma ci abbiamo creduto rinnovando lo scorso anno nel 2018. Lo abbiamo seguito molto, io per primo, e insieme a Cairo e Petrachi si è deciso di rinnovare sino al 2022. Quindi, dopo Antonio Barreca che è un 1995, abbiamo tirato fuori un bravissimo 1996. Ora dobbiamo pensare a sfornare un classe 1997 importante: mi dicono che Zaccagno ieri abbia fatto molto bene al Mondiale Under 20, risultando il migliore in campo”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy