Torino, Millico e la prima squadra: se la Nazionale diventa un ostacolo

Torino, Millico e la prima squadra: se la Nazionale diventa un ostacolo

Focus On / Il giovane asso granata si trova attualmente con gli azzurrini dell’Under 19 e non potrà essere convocato in Coppa Italia: poteva essere l’occasione dell’esordio

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Vincenzo Millico non passa inosservato: il suo biglietto da visita sono i 15 gol in 10 partite del campionato Primavera. Segni particolari: fa la differenza tra i suoi coetanei con una facilità disarmante. Ecco perchè anche Walter Mazzarri ha iniziato ad osservarlo da vicino convocandolo per alcuni allenamenti. Vedendo le sue prodezze, molti tifosi granata hanno comprensibilmente iniziato a caldeggiare un suo impiego in prima squadra. Di certo tra la Primavera e la Serie A c’è una differenza abissale, ma Millico si sta dimostrando fuori categoria, dunque immaginare un suo ingresso graduale negli ambienti della Serie A in questa stagione non è assolutamente ipotesi peregrina.

primavera, torino-roma millico

L’ostacolo è innanzitutto di carattere tecnico: non è facile per un attaccante giovanissimo come Millico pensare di poter avere davvero spazio in una squadra dove Zaza ha giocato titolare così poco, in cui altri talenti come Parigini e (soprattutto) Edera spesso restano a guardare. Il concetto lo ha ben enucleato Federico Coppitelli dopo il match contro la Roma, in cui Millico ha segnato una spettacolare doppietta: “Vincenzo non merita un contentino, quando salirà in prima squadra sarà per giocarsi il posto”.

Inoltre, c’è un ostacolo da non sottovalutare: la Nazionale Under 19. L’azzurro non è mai un problema, anzi, deve essere la dimensione naturale, per un talento cristallino come quello di Millico (che peraltro era rimasto clamorosamente a casa durante l’ultima finestra internazionale). L’agenda della nazionale guidata dal ct Guidi è però colma di appuntamenti verso la fase Elite delle qualificazioni agli Europei 2019: proprio in questi giorni Millico (come il suo gemello del gol in granata, Rauti) è aggregato per l’amichevole che l’Under 19 disputerà domani contro la Georgia. E dunque sarà costretto a perdere quella che poteva essere l’occasione dell’esordio in prima squadra, magari a gara in corso, in Coppa Italia contro il Sudtirol. Nelle prossime settimane dovrà spesso abbandonare Torino per gli impegni azzurri. Poco male, Millico ha una carriera davanti: nell’immediato, però, anche per questo motivo un inserimento in prima squadra pare complicato.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Grizzly - 2 mesi fa

    Se è realmente forte come tutti speriamo non avrà problemi a farsi strada, adesso non ha senso interrompere il suo percorso per fargli fare panchina. I nostri giovani in prima squadra (Parigini su tutti) meriterebbero probabilmente qualche minuto in più per l’impegno e la voglia e per far capire ai titolari che devono dare di più. Però io personalmente non li schiererei dal primo minuto a meno di non cambiare modulo e aver bisogno di esterni alti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ALESSANDRO 69 - 2 mesi fa

    È un classe 2000 ,lasciamolo crescere in pace, al momento va bene così che si faccia esperienza con la nazionale u.19. Fa bene Mazzarri a aggregarlo negli allenamenti con la prima squadra, misurarsi con i più grandi potrà fargli solo bene. Se ha davvero talento prima o poi esploderà anche a livelli più alti. Oggi non dobbiamo farci ingannare da quello che un giocatore combina in Primavera, seppur meritevole di attenzione.purtroppo oggi la differenza fra la primavera e il professionismo è molto più ampia rispetto ai tempi di Vatta e Pigino, la difficoltà che incontrano molti mostri ragazzi nel trovare spazio nelle serie minori non è un caso…..Quindi al momento va bene così…In bocca al Lupo Ragazzo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giancarlo - 2 mesi fa

      Ricordati che alcuni ‘2000 sono già in odore di Nazionale. Saranno più forti dei nostri o qualche allenatore ha più coraggio? Non vorrei che sprecassimo talenti per poi perderli in serie C (la lista è lunga….) o sbolognarli prima (Vieri, ma non solo).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. CUORE GRANATA 44 - 2 mesi fa

    Ritengo che per il percorso di crescita di Millico sia importante non solo la convocazione con Under 19 ma anche e soprattutto utilizzarlo esclusivamente, almeno per questa stagione, in Primavera.Sarebbe deleterio, penso anche per il ragazzo,distrarlo con inutili convocazioni in prima squadra.E’ l’alfiere della squadra di Coppitelli che ci stà regalando belle soddisfazioni:non iniziamo a smontare il giocattolo! Già Damascan scalda la panchina quando potrebbe essere una soluzione in più per la Primavera.Poi WM dice che i ns. giovani hanno un grande futuro….(appunto uno scenario da lui difficilmente contemplato)FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. dattero - 2 mesi fa

    lasciali li dove sono,li servono

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Seagull'59 - 2 mesi fa

      Bravo! Il modo migliore per bruciarli è affrettare i tempi: lasciamoli crescere, maturare coi pari età e, molto importante, con la nazionale.
      Tra i professionisti troverebbero marpioni e fabbri che potrebbero fargli male pur di non far brutta figura: ne riparliamo tra uno/due anni, quando anche nel fisico saran cresciuti.
      Meno se ne parla e gli si monta la testa e meglio è per loro…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13717641 - 2 mesi fa

    La penso assolutamente come te

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Madama_granata - 2 mesi fa

    Per il loro bene, credo sia giusto che sia Millico, che Rauti, giochino in Nazionale.
    Il signor Mazzarri non si è dimostrato incline a sfruttare il lavoro dei giovani ex-Primavera: con Edera e Parigini in panchina, come ricorda l’articolo, difficilmente a Millico toccherebbe un’altra sorte!
    Siamo proprio sicuri che sara ni i nostri 2 ragazzi a giocare in Coppa Italia?
    Non sarà che ai “senatori delusi”, Soriano e Zaza in testa, verrà data un’altra occasione?
    Ho letto spesso che “hanno giocato male” perché troppo spesso fuori dal gioco, quindi senza il ritmo-partita.
    E che questo ritmo-partita lo acquisteranno solo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 2 mesi fa

      Scusate, completo. Solo scendendo in campo più spesso.
      Credo perciò che, per Millico, la Nazionale under 19 sia più un’opportunità, che non un ostacolo.
      Essere convocato, e poi stare
      panchina, non credo sia né gratificante, né incoraggiante!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Torello_621 - 2 mesi fa

      Oh mamma mia! Il Signor Mazzarri, che per il momento ci piazza al sesto posto e per domenica deve preparare una sfida per la zona Champions, ha problemi più importanti che pensare a quello svogliato di Edera. Il Signor Mazzarri ha il compito di portarci in Europa per salvaguardare gli ingenti investimenti del Signor Cairo. Fortunatamente c’è anche il Signor Petrachi che per un Barreca qualsiasi riece ad ottenere in cambio il Signor giocatore Meitè. Quest’anno ci giochiamo finalmente un piazzamento importante e devono giocare i migliori. Quando torneremo nei bassi fondi grazie a stadio vuoto e tifosi dallo streaming pirata, faremo giocare i ragazzi della Lega Pro. Ovviamente non vale per Millico, che avrebbe potuto finalmente esordire e provare a trovare intesa co i compagni, invece si ritrova nella squadra azzurra pulcini.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ACT1906 - 2 mesi fa

        Per carità…..
        FORZA TORO!!!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy