Torino Primavera, col Genoa la prima di tre finali: capitalizza la gioia del derby

Torino Primavera, col Genoa la prima di tre finali: capitalizza la gioia del derby

Campionato Primavera, 24° giornata: Genoa – Torino, la presentazione / Sulla base della vittoria contro la Juventus deve essere costruito un finale di Regular Season che possa regalare il secondo posto in classifica

 

Partita importantissima quella di oggi pomeriggio per la Primavera del Torino, di scena ad Arenzano, alle ore 15, sul campo del Genoa. Si può definire la prima di tre finali. Mancano infatti tre giornate alla fine del Campionato Primavera e i granata si trovano al secondo posto dopo aver superato la Juventus nell’importantissimo derby di due settimane fa (rivivi la diretta). Ma lo Spezia di Fabio Gallo è solo un punto dietro, e ha già dimostrato – pareggiando in extremis sul campo dei granata circa un mese fa – di essere in grado di lottare fino alla fine per la qualificazione diretta alle Final Eight, traguardo che spetta di diritto alle prime due classificate (la Fiorentina, vincendo nell’anticipo di ieri a Vercelli, si è matematicamente aggiudicata la prima posizione) e che – lo ripetiamo ancora – rappresenterebbe per la squadra di Longo un risultato al di sopra delle aspettative di inizio stagione.

La partita di oggi sulla carta non è sicuramente proibitiva. La versione del Genoa Primavera vista questa stagione è parsa (insolitamente) alquanto sbiadita e con poca qualità, come conferma la classifica, che vede i ragazzi allenati da Giovanni Fasce addirittura al penultimo posto, con la miseria di 13 punti raccolti in 23 partite, reduci tra l’altro da una umiliante sconfitta nel recente derby con la Sampdoria per 7-2.

Ma i granata – che saranno privi di due elementi fondamentali come capitan Fissore e Simone Rosso, entrambi squalificati – dovranno fare attenzione alla voglia di riscatto dei rossoblù, che possono vantare in organico giocatori comunque di valore come gli attaccanti Panico e Ghiglione (entrambi nel giro delle Nazionali Giovanili). Longo sa bene che, dopo la bellissima vittoria contro la Juventus, non bisogna lasciare il minimo spazio al senso di appagamento e ha preparato questa partita in 15 giorni con dovizia di particolari.

Un solo risultato deve essere l’obiettivo dei ragazzi di Longo: la vittoria, sperando magari in un mezzo passo falso dello Spezia, impegnato a pochi chilometri di distanza nella difficile trasferta di Chiavari contro la Virtus Entella. Perché il colpaccio nel derby deve essere capitalizzato. Steccare anche solo una delle tre partite che restano potrebbe voler dire gettare a mare l’impresa ottenuta contro la Juventus… I granata lo sanno bene.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy