Torino Primavera, ci si rituffa sul campionato: occorre iniziare a vincere

Torino Primavera, ci si rituffa sul campionato: occorre iniziare a vincere

Primavera, Torino-Pro Vercelli: la presentazione / Contro le Bianche Casacche, bestie nere della scorsa stagione, i granata hanno un solo risultato

Segre, Torino, Primavera

Un avvio di campionato così tosto, che sembra studiato appositamente: i Campioni d’Italia della Primavera del Torino hanno affrontato, nelle prime tre giornate, le squadre più forti del girone, ossia Fiorentina, Juventus e Spezia. I granata ne sono usciti con buone prestazioni ma con soli due punti, frutto degli ottimi pareggi con viola e bianconeri e della bruciante sconfitta sul campo dei liguri, nell’anticipo di venerdì scorso prima della trasferta in Slovacchia per la Youth League.

DIFFICOLTA’ REALIZZATIVE – Anche contro il Senica è stato confermato il trend attuale della nuova squadra di Longo. Buona capacità di costruire gioco, ma difficoltà a concretizzarlo in gol, se è vero che in quattro gare ufficiali i ragazzi hanno gonfiato la rete solo tre volte (due con Debeljuh e una con Martino), non realizzando mai più di un goal a partita, compreso il “Mamma Cairo”. Oggi, contro la Pro Vercelli, occorrerà essere cattivi sottoporta, per cogliere la prima vittoria che a questo punto diventa essenziale.

Esultanza Primavera Derby

CI VOGLIONO I TRE PUNTI… – In classifica, infatti, vola già a sette punti di distanza lo Spezia capolista, con le inseguitrici Fiorentina e Juventus ferme a quota 7. Siamo solo a inizio campionato, certo, ed è giusto focalizzarsi su una partita alla volta, ma un’astensione prolungata dalla vittoria rischierebbe di far allontanare troppo i primi due posti e non sarebbe un toccasana per il morale di un gruppo che lavora alacremente da più di due mesi.

Ecco perché contro la Pro Vercelli di Luca Salvalaggio, che l’anno scorso è stata la “bestia nera” della stagione (all’andata la squadra allora di Antonio Pigino e Dejan Danza aveva imposto il pari ai futuri campioni d’Italia, mentre al ritorno era riuscita a spezzare la striscia granata di 42 gare interne senza sconfitte che durava dal 2011/2012) i ragazzi granata dovranno essere bravi ad accantonare la Youth League e focalizzarsi su una gara da vincere. C’è poi da considerare che tradizionalmente le Bianche Casacche – che hanno cambiato parecchio rispetto alla scorsa stagione – quando vedono granata, danno sempre il massimo. La gara – inizio alle ore 15 – sarà quindi molto impegnativa e altrettanto importante e sarà tutta da seguire, nella cornice eccezionale del “Pistoni” di Ivrea.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy