Torino Primavera, domani l’esordio in Youth League: “Possiamo scrivere la storia”

Torino Primavera, domani l’esordio in Youth League: “Possiamo scrivere la storia”

Youth League, verso Senica-Torino / E’ la vigilia dell’esordio nella prima competizione ufficiale di sempre a livello europeo. Longo non avrà Debeljuh

Formazione Primavera Derby

Per la Primavera del Torino è il momento di archiviare la sconfitta immeritata conseguita a La Spezia, accantonare per qualche ora la classifica di campionato, che vede il Torino costretto alla rimonta dopo aver conquistato solo due punti nelle prime tre partite, in cui – che scherzetto del destino – i Campioni d’Italia hanno affrontato in rapida sequenza le formazioni migliori del proprio girone.

ESORDIO DI SEMPRE IN EUROPA – Domani è tempo di Youth League: un momento storico per tutto il Torino. E’ la prima volta nella storia, infatti, che la formazione che fu in passato di maestri come Baloncieri, Ussello e Vatta si misura in una competizione ufficiale europea. A favorire i granata, l’opportuno ampliamento della competizione che permette l’accesso anche alle squadre Primavera vincitrici del titolo nazionale e non solo a quelle che hanno la Prima Squadra impegnata in Champions League.

UN PEZZO DI STORIA – La Primavera di Longo, partita stamattina per Bratislava, scenderanno in campo domani alle 18 sul terreno del Senica per la gara di andata del primo turno eliminatorio. L’obiettivo è quello di mettere l’incontro nei giusti binari, per poi concludere l’opera nel ritorno del 20 ottobre, allo Stadio Olimpico. Longo, nel post partita di La Spezia, ha ammesso di “sentire parecchio la tensione: è un momento importantissimo e abbiamo l’opportunità di scrivere un pezzo di storia per la nostra società”.

Gjuci Primavera Torino
Ador Gjuci in azione contro la Juventus (foto Biscotti)

Il tecnico dovrà fare a meno del giocatore più in vista di questo avvio di stagione, Gabriel Debeljuh, rimasto fuori dalla Lista Uefa per motivi regolamentari. Nell’undici titolare, dovrebbero essere presenti Massimo Martino – in gol contro lo Spezia –, Simone Edera e Federico Zenuni: saranno loro i giocatori più attesi, coloro che dovranno provare a portare il Torino a passare per la prima volta nella storia un turno in Europa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy