Torino Primavera, ecco l’Empoli: vincere ancora per continuare a sognare

Torino Primavera, ecco l’Empoli: vincere ancora per continuare a sognare

Viareggio Cup / Ottavi di finale, i toscani sono un’arma a doppio taglio: mina vagante, dalla tradizione giovanile importante

Primavera, Torino, esultanza

Dopo aver superato il girone a punteggio pieno (nove punti in tre partite, quattro reti segnate e zero incassate) il Torino Primavera di Moreno Longo non è di certo sazio e vuole continuare la propria marcia in questo torneo di Viareggio che rappresenta un obiettivo particolarmente sensibile per i granata. Come dichiarato dal tecnico, una società come il Torino ha l’obbligo morale di provare a conquistare il trofeo ogni anno, e dunque per Mantovani e compagni si avvicina una sfida dall’importanza decisamente elevata.

Domani pomeriggio infatti i granata incroceranno l’Empoli nel match valido per gli ottavi di finale, fischio d’inizio alle ore 15 allo stadio Pian di Giunta di Monterotondo (GR). Superare questo turno per regalarsi la vincente di Livorno-Spezia ai quarti e continuare a sognare; l’avversario non è però da sottovalutare e rappresenta una sorta di mina vagante in questa Viareggio Cup: l’Empoli non è infatti una delle formazioni più quotate per la vittoria finale, ma storicamente possiede un ottimo settore giovanile che nelle precedenti stagioni ha trovato in giovani dall’enorme potenziale veri e propri punti di forza valorizzandoli al meglio (gli ultimi esempi sono giocatori di prospetto importante come Piu e Diousse)

Longo, Torino, Primavera
La Primavera di Longo non dovrà sottovalutare l’Empoli: vivaio importante per i toscani

Osservando le statistiche del campionato, i toscani occupano attualmente la quinta posizione nel girone C con 37 punti conquistati in 22 giornate, ma questo non deve illudere la Primavera granata: fino a poche settimane fa erano infatti saldamente al secondo posto. In questo Viareggio, qualificazione da seconda nel girone per l’Empoli che ha vinto contro Pumas e Perugia (1-0 in entrambi i casi) ed è stato sconfitto dal Sassuolo con il medesimo risultato. Per Mantovani e compagni quindi sarà fondamentale non sottovalutare gli avversari che, pur non essendo tra le formazioni più quotate, sono in grado di rendersi pericolosi e colpire al momento opportuno: essere padroni del campo e del gioco per continuare a sognare ed accedere ai Quarti di Finale, la strada per la Primavera di Longo è tracciata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy