Torino Primavera, Flavio Bianchi ritrova il gol: può essere l’arma in più. E sul futuro…

Torino Primavera, Flavio Bianchi ritrova il gol: può essere l’arma in più. E sul futuro…

Giovanili / Il diciottenne attaccante ha spezzato un digiuno che durava da fine novembre: Coppitelli riscopre un’alternativa importante

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Nella grande vittoria che la Primavera del Torino ha ottenuto sull’Inter per 2-1 (qui la cronaca del match), il tema di fondo è probabilmente la capacità, da parte di alcuni ragazzi che ultimamente avevano giocato meno, di saper rispondere presenti ed essere decisivi, permettendo al tecnico di Coppitelli di fare fronte senza problemi ad alcune importanti assenze. Tra questi c’è Flavio Bianchi, di mestiere centravanti. Il diciottenne attaccante ligure ha sbloccato la partita, ritrovando contro l’Inter un gol che mancava dalla vittoria nel derby di Coppa Italia contro la Juventus del 29 novembre 2017. Proprio della vittoria in Coppa lui è stato uno dei protagonisti, segnando quattro gol in tutta la competizione, sebbene poi abbia avuto un ruolo più secondario nelle semifinali e nelle finali. Partite in cui, come in tutta la stagione, ha dovuto confrontarsi con la concorrenza di Karlo Butic, il giocatore più decisivo di Coppitelli, di due anni più grande e capace di segnare 22 reti stagionali sin qui.

SCELTA CORAGGIOSA – Quella di Flavio Bianchi è stata quindi un’annata vissuta alle spalle del primattore dell’attacco granata. Ma le 29 presenze condite da sei reti sono ugualmente un buon bottino, per un ragazzo al primo anno di Primavera, affrontato sotto età e in una realtà completamente differente a ciò a cui era abituato, lontano da casa. Per arrivare al Torino, Bianchi ha lasciato casa sua, la maglia che era ormai la sua seconda pelle, quella del Genoa. Con la maglia dell’Under 17 rossoblù aveva segnato, la scorsa stagione, 23 reti in 30 presenze. Poi la scelta di partire per Torino, sapendo di arrivare in una realtà in cui la Primavera è immersa in un ambiente completamente diverso da quanto avviene nelle altre piazze. E sapendo di doversi comunque conquistare tutto. Bianchi si è messo senza fiatare a disposizione di Coppitelli, vivendo gli alti e bassi normali di un giovane.

IL RILANCIO – Ieri, l’importantissimo gol all’Inter: controllo a seguire di qualità e gol, con la freddezza dell’attaccante vero. Un rilancio in grande stile per un ragazzo che potrebbe rivelarsi l’arma in più del Torino Primavera nel finale di stagione. Poi ci sarà da discutere del suo futuro: essendo un classe 2000, Bianchi potrebbe essere un pilastro della Primavera della prossima stagione, ma il Torino lo ha prelevato in prestito con diritto di riscatto e contro-riscatto e dunque si dovrà inevitabilmente passare da una trattativa con il Genoa. Intanto, però, ci sono sei partite da affrontare per la qualificazione ai play-off e anche Flavio Bianchi è pronto a fare la sua parte.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. prometeora - 6 mesi fa

    Sul un noto sito di calciomercato avevano scritto che la cifra del riscatto è di 4 milioni per e di 5 milioni per il controriscatto). Fosse così, il Genoa ha deciso di non venderlo . Tra i riscattabili invece c’è Ferigra , diritto di riscatto a circa 100mila euro! Vediamo di non ridarlo alla Viola che altrimenti è inutile pure gioire per i trofei conquistati sul campo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. VivaBangladesheToroforsa - 6 mesi fa

      Per cosa sei felice alora per sconfite? Dai fratello fai il bravo forsa Toro sempre non si piangeeee

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy