Torino Primavera, Longo post Brescia: “Anche oggi abbiamo dimostrato carattere!”

Torino Primavera, Longo post Brescia: “Anche oggi abbiamo dimostrato carattere!”

Primavera, Torino – Brescia 4-3 / Il tecnico della Primavera dopo la vittoria in amichevole: “Sul mercato siamo attenti: se c’è da migliorare la squadra lo faremo”

Un soddisfatto Moreno Longo analizza quanto successo oggi nella gara che ha visto la sua Primavera del Torino superare a Ciriè il Brescia per 4-3. “Riprendevamo dopo la sosta, seppur solo in amichevole, e la squadra ha rimontato un doppio svantaggio dimostrando carattere e lucidità. Il bilancio è positivo, ora la testa va già a Carpi. I miei ragazzi sanno che avremo un girone di ritorno difficile, siamo molto concentrati”

I ragazzi sono tutti disponibili? “Assolutamente sì,sono tutti in forma, del resto (eccetto Tahiraj che ha riportato una frattura in Nazionale) anche nel girone di andata siamo stati fortunati perché non ci sono stati grandi infortuni. Speriamo che sia così anche nel ritorno…”

In queste settimane ovviamente impazza il mercato. A questa squadra serve qualcosa? “Se non dovesse arrivare nessuno, non ci lamenteremmo. La squadra è a posto così e siamo già competitivi come dicono i risultati. Se poi ci fosse l’occasione di migliorarla ulteriormente, siamo pronti a coglierla…”

La Berretti sta facendo bene ed è prima in classifica. Può essere un serbatoio importante pe voi? “Sicuramente sì. E’ una risorsa importante un gruppo di 1997 così, con giocatori di qualità che stanno crescendo bene dal punto di vista tecnico-tattico grazie al buonissimo lavoro che sta svolgendo mister Migliaccio”

Morra, non solo oggi, ha sbagliato gol facili per poi fare il più difficile. Come vedi il ragazzo? “E’ vero, ha questa tendenza. Quando riuscirà a fare i gol facili con continuità, diventerà un giocatore importante. Come ripeto sempre anche a lui, se è capocannoniere sbagliando i gol facili, non è un brutto segnale”…

Lescano, invece, oggi sarà in panchina per Torino-Milan. Cosa gli hai detto? “Mi fa piacere la sua convocazione: il nostro compito è creare giocatori pronti per la Prima Squadra. A lui ho detto di star sereno e qualora fosse chiamato in causa di giocare libero di testa. In quelle occasioni, è il coraggio a far la differenza”

Basha e Masiello, invece, come li hai visti? “Si sono calati nella parte con umiltà sapendo che nella nostra Primavera vogliamo fare bene e vincere anche in una semplice amichevole. Il loro è un problema di condizione, questa partita gli servirà per accelerare il loro percorso di recupero”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy